Lodi, la “stanza rosa” ha accolto sessanta donne vittime di violenza in tre anni

Dai carabinieri in via San Giacomo è stato allestito uno spazio per ascoltare chi subisce abusi

Lodi, la “stanza rosa” ha accolto sessanta donne vittime di violenza in tre anni
La “Stanza tutta per sè”, nata grazie a Soroptimist a per accogliere le donne che subiscono violenza (Ronsivalle)

Dal 30 marzo 2019 le mura della stazione dei cara binieri di via San Giacomo custodiscono a Lodi un rifugio sicuro a favore delle donne vittime di abuso. La “Stanza tutta per sè” è un traguardo al femminile, realizzato grazie all’impegno messo in campo dal club Soroptimist, attualmente guidato dalla presidente Alessandra Calcagno. Un’iniziativa che ha permesso di accogliere e ascoltare sessanta donne.

Leggi l’approfondimento sul Cittadino in edicola lunedì 22 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA