LODI I parchi cittadini passati al setaccio dagli agenti della polizia

Un novembre di controlli a tappeto che hanno portato alla denuncia di un cittadino straniero irregolare in Italia

LODI I parchi cittadini passati al setaccio dagli agenti della polizia
Controlli in un parco cittadino

Parchi sotto la lente delle forze dell’ordine anche nel mese di novembre. I servizi straordinari di controllo hanno interessato le aree verde della città.

I servizi straordinari di controllo del territorio anche nel mese di novembre sono stati indirizzati in via prioritaria verso i parchi della città.

L’intensificazione dei controlli e la scelta degli obiettivi sono azioni concordate nel corso della riunione di coordinamento delle Forze di polizia del 5 luglio scorso, che si è tenuta nel palazzo della prefettura di corso Umberto.

I controlli sono stati effettuati da personale della questura con l’ausilio di equipaggi del Reparto prevenzione crimine della Lombardia e hanno riguardato i giardini Barbarossa in viale IV Novembre, il parco Margherita Hack in via Fascetti, il parco delle Caselle sito in via Caselle, quello dell’Amicizia in via Don Minzoni e sull’area verde del Belgiardino.

Sono stati effettuati 4 posti di controllo e controllati 59 veicoli e 92 persone.

È stata contestata una violazione al Codice della strada e un cittadino egiziano, privo di qualsiasi documento, è stato poi accompagnato in questura per l’identificazione e deferito in stato di libertà una volta accertata la sua posizione di irregolarità nel territorio nazionale.

i dati appaiono evidenziare una minore incidenza di segnalazioni di irregolarità amministrative o di rilevanza penale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA