LODI Addio al gatto Diego, la mascotte
di Veterinaria

Amato da docenti, studenti e personale, era una presenza fissa per tutti

LODI Addio al gatto Diego, la mascotte di Veterinaria
Il gatto Diego

Una presenza fissa, cui si erano abituati i docenti, tutto il personale, ma anche gli studenti che, dopo la sua morte, l’hanno salutato con affetto sui social network, ringraziandolo per come li aiutava durante gli esami. Diego era il gattone bianco e tigrato che, un anno accademico dopo l’altro, si era conquistato il titolo di mascotte dell’ospedale di Veterinaria di Milano prima, e del campus del polo veterinario di Lodi dopo.

«Era il micio dell’ospedale veterinario - racconta la dottoressa Federica Pirrone, docente dell’ateneo -, curato e accudito con tanta dedizione. Nel trasferimento a Lodi, nel nuovo campus in piena campagna, è venuto con noi ovviamente. Era sveglio, dotato di grande capacità di adattamento e un ottimo cacciatore: nonostante avesse sempre a disposizione una buona ciotola di pappa fresca, controllava efficacemente la popolazione di topi e ratti della zona. A beneficio di tutti, compresi gli animali ricoverati, tra cui anche cavalli, vitelli, suini».

Il gattone non si era allontanato nemmeno nei momenti più difficili della pandemia quando, con gli studenti a casa in lockdown, soltanto il personale della guardiola era autorizzato a frequentare il plesso giorno e notte. Ne è nata così un’amicizia ancora più intensa, tanto che una delle persone delle guardiole l’ha ospitato nel suo ultimo mese di vita prima che, settimana scorsa, ormai molto anziano, si spegnesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA