Lodi, a Ferragosto controlli antispaccio nei parchi con il cane antidroga

Denunce per guida in stato d’ebbrezza e mancato rispetto delle normative anti Covid nel fine settimana

Lodi, a Ferragosto controlli antispaccio nei parchi con il cane antidroga
I carabinieri in azione nel parco Hack con il cane antidroga

Stupefacenti nei parchi, denunce per guida in stato d’ebbrezza e mancato rispetto delle normative anti Covid nel fine settimana ferragostano per i carabinieri della Compagnia di Lodi. Nella serata e nella notte tra venerdì 14 e sabato 15 infatti tra Lodi città e i Comuni limitrofi impegnate ben 7 pattuglie nell’azione di controllo denominata “Alto Impatto”, disposto dal Comando Interregionale Pastrengo, e che ha visto in campo i militari delle stazioni di Lodi e Cavenago oltre ai Nuclei Operativo Radiomobile, dell’Ispettorato del Lavoro e Cinofili di Casatenovo. E proprio l’impegno del cane Kato ha portato al rinvenimento nel parco “Margherita Hack” di 10 grammi di marijuana occultati sotto un tronco.

Nell’ambito dei controlli sulle strade invece sono due i denunciati, un 26enne di San Colombano fermato dai carabinieri della stazione di Cavenago e a cui è stato riscontrato un tasso alcolico pari a 1.93 g/l. Si è “fermato” a 1.72 invece il 47enne di Pieve Fissiraga pizzicato dal NORM.

Per entrambi è scattato il ritiro della patente e il sequestro della vettura. Sempre il Nucleo Radiomobile ha denunciato per ubriachezza molesta un 69enne che infastidiva i condomini nel cuore della notte a Lodi Vecchio. Non sono poi mancati i controlli per verificare il rispetto delle normative anti assembramento nei locali pubblici: per 5 esercenti è scattato il “semaforo verde”, mentre in un bar del paese è stata comminata una sanzione da 400 euro visto che il personale addetto non utilizzava i dispositivi di protezione individuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA