Il colonnello Alberto Cicognani è il nuovo comandante dell’Arma nel Lodigiano

Il 48enne ufficiale dei carabinieri prende le consegne dal generale Margini

Il colonnello Alberto Cicognani è il nuovo comandante dell’Arma nel Lodigiano
Il colonnello Alberto Cicognani, nuovo comandante provinciale dell’Arma

Di Lodi ricorda una città bella e piena di storia. Ricordi lontani, che affondano le loro radici alla fine del millennio, quando, nel 1999, ha effettuato un mese di tirocinio. Ora il colonnello Alberto Cicognani torna nel Lodigiano come comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri. Ha tenuto un primo incontro conoscitivo con la stampa nel pomeriggio di lunedì il colonnello Cicognani: 48 anni, nativo di Parma, succede al generale Massimo Margini che ha chiuso la carriera lavorativa nelle scorse settimane. E proprio un pensiero del nuovo comandante provinciale va al suo predecessore. «Ricevo un’eredità importante – uno dei primi pensieri del colonnello, ricordando anche il legame d’amicizia che li lega -. Ha svolto un lavoro ottimo, un vantaggio ma anche una bella sfida allo stesso tempo».

Quella di Lodi è la seconda esperienza come comandante a livello provinciale. Prima del Lodigiano infatti tre anni a Verbania, con la tragedia della funivia Stresa-Mottarone del maggio 2021 ancora nei ricordi. Nei ventidue anni intercorsi tra il tirocinio a Lodi e l’incarico a Verbania, il colonnello Cicognani ha guidato la Compagnia di Vimercate, passando poi a Castelvetrano, ricoprendo importanti incarichi anche in operazioni di alto profilo nella lotta ai reati riguardanti la mafia. A seguire, il colonnello Cicognani ha fatto parte dei corazzieri per sette anni.

E proprio nell’ufficio sono numerose le foto che ricordano quel periodo vissuto durante la presidenza della Repubblica di Giorgio Napolitano e, nelle fasi iniziali, di Sergio Mattarella. «Il sogno che avevo nel cassetto, un periodo bellissimo», ricorda. Poi però il ritorno al territoriale, ad Olbia e, nel 2019, a Verbania appunto. Sposato e padre di un ragazzo di 12 anni, innamorato del suo lavoro, in questi giorni il colonnello Cicognani ha conosciuto alcune delle autorità del territorio, con una lunga lista che verrà completata nei prossimi giorni. «Mi piace avere un buon rapporto con le persone, noi siamo e dobbiamo sempre essere un punto di riferimento. Ricordo una città molto bella e con tanta storia se ripenso a Lodi».n

© RIPRODUZIONE RISERVATA