Con le Due Cavalli a Borghetto un appuntamento tra fantasia e solidarietà

Il popolare raduno costretto a traslocare da Lodi si terrà il 18 e 19 giugno e farà tappa anche a Villanova e Orio Litta

Con le Due Cavalli a Borghetto un appuntamento tra fantasia e solidarietà
In alto, una foto dell’ultimo raduno a Lodi, alla colonia Caccialanza

C’è ancora amarezza, negli occhi del presidente Oreste Morgia, per quell’addio a Lodi che, dopo una serie di difficoltà legate all’uso della colonia Caccialanza (soprattutto carenze negli impianti igienici, e la mancanza di collaborazione del Comune e del gestore per risolvere il problema), ha costretto a spostare il raduno del Club Italia Bicilindriche Citroen a Borghetto.

Ma anche, come sempre, tanto entusiasmo, e la voglia di ricominciare dopo la pandemia. «Borghetto ci ha sempre accolto benissimo, siamo davvero contenti di aver trovato questa alternativa, e siamo pronti a una nuova incredibile edizione di “Due Cavalli nel parco”, che si terrà il 18 e 19 giugno (con apertura il 17 sera): come sempre, ci saranno centinaia di equipaggi, per due giorni vissuti all’insegna del divertimento, dell’amicizia, ma anche della cultura, della musica, e ovviamente anche della solidarietà, che è sempre stato una sorta di “chiodo fisso” del nostro club».

Morgia racconta il programma di questo raduno, che si intitola “Il Raduno dei due mondi”: «È il tentativo di avvicinare il mondo un po’ scanzonato, fantasioso e folkloristico delle Due Cavalli e derivate Citroen, a quello più classico delle altre auto storiche Citroen: saranno quindi due raduni in uno, correranno paralleli, con le nostre auto nel parco e le altre in piazza, ma con dei momenti vissuti insieme, come l’intrattenimento musicale o la ristorazione, e con delle piccole “sfide” per vincere la diffidenza reciproca. Insomma, è un modo per conoscersi e insegnare, in primis a noi stessi, ciò che le nostre vetturette ci dicono da sempre: che la cosa più importante non è la macchina, ma la persona che ci sta dentro». Domenica, in piazza, sarà suggellata questa unione con un concorso: «Di solito, nel mondo delle auto d’epoca, si fanno i concorsi di eleganza, noi faremo un concorso di stravaganza, per contaminarci a vicenda in quello che, alla fine, è solo un gioco».

Oltre al gioco non mancherà, tuttavia, anche un momento più profondo: «Una notte ho immaginato una 2Cv che passava nel mezzo della guerra in Ucraina, ho pensato a quello che avremmo visto dai nostri finestrini, tutta quella distruzione: così abbiamo pensato di allestire una mostra in cui abbiamo decorato delle vecchie portiere con dei disegni che rappresentino lo scenario drammatico che molti sono costretti a vivere in prima persona. La mostra si chiamerà “Riflessioni”, e sarà esposta al palazzo abbaziale di Villanova Sillaro.

Il programma prevede anche dei “raid” nella campagna, una visita a Orio Litta, ristorazione, a seconda dei gusti e delle preferenze, e persino l’anguriata di mezzanotte offerta per i presenti.

Non mancherà, domenica, anche la consueta lotteria solidale.

Per maggiori informazioni sul programma di quello che continua ad essere il più importante raduno italiano dedicato alle bicilindriche Citroen, si può visitare il sito www.bicilindriche.altervista.it, oppure telefonare ai numeri 338.1806602 o 347.8618506.

© RIPRODUZIONE RISERVATA