Casello chiuso da Casale verso Milano, il traffico va in crisi

Autostrade blocca gli ingressi verso nord fino al 30 novembre per lavori

Casello chiuso da Casale verso Milano, il traffico va in crisi
Le lunghe code sulla Mantovana per la chiusura parziale del casello
(Foto di Tommasini)

Chiude per due mesi per lavori il casello d’ingresso in A1 a Casalpusterlengo - Ospedaletto, direzione Milano, fino al 30 novembre compreso, e da lunedì mattina il traffico si è riversato su Casale città. In particolare, lungo il tratto urbano della strada provinciale 234 Mantovana.

Molti, non potendo prendere l’A1 a Casale, hanno scelto di dirigersi verso il casello Basso Lodigiano, verso Guardamiglio dunque. Il casello autostradale di Lodi, quello consigliato da Autostrade per raggiungere Milano, è infatti più scomodo: per raggiungerlo, occorre percorrere tutta la via Emilia fino a Lodi, prendere la tangenziale e proseguire sulla Sp 235, il tutto nel traffico delle ore di punta, con tempi di percorrenza quindi lunghissimi, e senza contare che nel centro di Casale è vietato il transito ai mezzi pesanti. Dunque, per raggiungere il casello di Lodi, i tir dovrebbero allungare ulteriormente il tragitto, passando per la tangenziale di Codogno e proseguendo sulle provinciali, spuntando in prossimità di Lodi.

I disagi collegati a questo provvedimento sono destinati a proseguire. All’ingresso autostradale di Ospedaletto -Casalpusterlengo infatti fanno riferimento le numeorse aziende e logistiche presenti in zona ex Seliport fra Casale e Somaglia e a Ospedaletto e dintorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA