CARO ENERGIA Scuole, nel Lodigiano il 25 ottobre via ai riscaldamenti: garantita una temperatura di 19 gradi

Al Volta caldaia in funzione anche durante le partite, nel convitto del Tosi dalle 5 alle 23 e nelle serre 18 gradi h 24

CARO ENERGIA Scuole, nel Lodigiano il 25 ottobre via ai riscaldamenti: garantita una temperatura di 19 gradi
L’Itis Volta di Lodi (archivio)

Cristina Vercellone

Scuole superiori, dopo le prove di accensione del fine settimana, il 25 ottobre si accendono i caloriferi.

«Il decreto Mite del 6 ottobre, ai fini del risparmio energetico - spiega la Provincia in una nota - ha disposto modifiche ai limiti (sia in termini di temperature medie negli ambienti che di orari di funzionamento degli impianti) stabiliti nel dpr 74/2013, in particolare disponendo per la zona climatica E (di cui fa parte anche il Lodigiano) l’attivazione degli impianti posticipata al 22 ottobre (anziché il 15 ottobre) e lo spegnimento anticipato all’8 aprile (anziché il 15), con un funzionamento giornaliero per un massimo di 13 ore (anziché 14) nella fascia compresa tra le 5 e le 23 e temperature interne negli ambienti di 19 gradi (anziché 20, sempre con margine di tolleranza di + 2 gradi). La Provincia sta fornendo precise indicazioni all’impresa incaricata della gestione calore: in particolare è stato indicato di attivare gli impianti da lunedì 24 ottobre, mantenendo la temperatura costante a 19 gradi dalle 7.30 alle 15.30 dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 14.30 il sabato».

Per quanto riguarda le palestre degli istituti superiori utilizzate da società sportive fuori dall’orario scolastico, l’indicazione è di climatizzarle ad una temperatura di 18 gradi, con orari di riscaldamento secondo il calendario di utilizzo, trasmesso al gestore calore; per la palestra del istituto Volta di Lodi il riscaldamento verrà garantito anche in occasione delle partite di campionato che alcune squadre disputano presso questa struttura, anche in questo caso secondo calendario. Per il convitto dell’Itas Tosi di Codogno le 13 ore di funzionamento dell’impianto di riscaldamento saranno articolate in 3 ore la mattina dalle 6 alle 9 e 10 ore, dalle 12 alle 22 (salvo diverse indicazioni da parte della dirigenza scolastica, ma sempre entro il limite di 13 ore al giorno tra le 5 e le 23), con temperatura a 19 gradi. Nella serra dell’azienda agraria del Tosi verrà garantita una temperatura costante h24 di 18 gradi, per esigenze produttive.

«Gli istituti superiori di Lodi -spiega palazzo San Cristoforo - sono serviti da teleriscaldamento (ad esclusione di Einaudi e Villa Igea), quelli di Codogno, Casale e Sant’Angelo hanno impianti a metano. L’attuale incarico di gestione calore andrà a scadenza a fine 2022, per il futuro si sta valutando l’adesione alla convenzione Consip, comprensiva di fornitura calore e manutenzione degli impianti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA