TRASPORTI «Disagi a ripetizione, ora deve intervenire Regione Lombardia»

La lettera di Oscar Damiani da Sant’Angelo

TRASPORTI «Disagi a ripetizione, ora deve intervenire Regione Lombardia»

Buongiorno Direttore,

scrivo questa lettera nella doppia qualità di amministratore locale e membro del Comitato Pendolari di Sant’Angelo Lodigiano.

La situazione del trasporto locale è diventata critica: già da luglio la questione si era complicata, con corse saltate e conseguenti pullman completi, che quindi non possono svolgere completamente il servizio.

Inizialmente si era imputato il problema al periodo estivo: senza le scuole e con il fatto che in periodo di ferie in Italia siamo abituati a normali cali di servizi.

Poi è iniziata la scuola è il problema è diventato nettamente più sentito perché ha riguardato più famiglie e con diverse direzioni degli studenti: Lodi, Pavia, Milano, ma anche diverse altre cittadine del lodigiano e sud Milano.

Come Comitato Pendolari Sant’Angelo abbiamo cominciato a ricevere diverse segnalazioni, ci siamo fatti da tramite anche verso Star Mobility, poi abbiamo detto a chi sperimentava disagi di scrivere alla società e a noi, per creare comunità e avere il polso della situazione.

Nelle ultime settimane la situazione si è inasprita, ormai è letteralmente un terno al lotto sapere non solo l’orario di arrivo alla destinazione ma anche solo se si riuscirà a raggiungerla, stessa cosa ovviamente per il ritorno.

Destinazioni che poi spesso sono anche parziali perché bisogna cambiare con altri mezzi, ovviamente a loro volta in ritardo o soppressi.

Nel frattempo vengono annunciati scioperi che danneggiano più gli altri lavoratori pendolari che le società stesse che comunque percepiscono i guadagni dei biglietti e abbonamenti dei pendolari. Anni fa, per altre richieste come Comitato, avevamo coinvolto diverse realtà: non solo la società Star Mobility (che era ancora Star Line) ma anche l’Agenzia di bacino perché ci erano state indicate diversi livelli di responsabilità.

A questo punto è chiaro che per anche questi disagi, legati ad un servizio pubblico, dovrebbe esserci un interesse anche della Regione Lombardia.

Come amministratore attiverò tutti i canali necessari perché la questione è attuale anche per un aspetto ambientale: ricordo che per una migliore transazione ecologica si dovrebbe incentivare l’uso dei mezzi pubblici e non scoraggiarlo.

Cordialmente

Omar Damiani

Comitato Pendolari Sant’Angelo Lodigiano

Capogruppo Voltiamo Pagina Sant’Angelo Lodigiano

© RIPRODUZIONE RISERVATA