Sant’Angelo si prepara a celebrare la nascita di Santa Cabrini
Il tradizionale volo delle colombe quest’anno si svolgerà in piazza XV Luglio

Sant’Angelo si prepara a celebrare la nascita di Santa Cabrini

Entra nel vivo programma di iniziative promosso per la patrona degli emigranti

Sant’Angelo è pronta a celebrare la nascita della “sua” Santa. Entra nel vivo il programma di festeggiamenti del “Luglio cabriniano”, per la ricorrenza dei 170 anni dalla nascita di Santa Francesca Cabrini, patrona universale dei migranti. Il clou tra martedì e mercoled. Come di consueto, martedì alle 21, si terrà la tradizionale benedizione degli automezzi - di scena sul sagrato della basilica, con la partecipazione di mezzi di soccorso, auto e moto d’epoca. La giornata dell’anniversario della nascita, mercoledì 15 luglio, si aprirà alle 7.30 in basilica con la Santa Messa presieduta da don Alessandro Arici, con la partecipazione dei fedeli della parrocchia di Santa Cabrini di Codogno, che ricordano il parroco don Giorgio Croce, che negli anni scorsi ha sempre presieduto questa Messa. Alle 12, invece, appuntamento in piazza XV Luglio, con opportuni distanziamenti, per l’Angelus e il volo delle colombe di Madre Cabrini, presieduto da don Domenico Arioli, mentre alle 21, sempre in piazza XV luglio, sarà monsignor Franco Anelli, parroco della parrocchia di Santa Francesca Cabrini a Lodi - e dal 1994 al 1997 missionario in Ecuador - a presiedere la Santa Messa. Dopo la benedizione, saranno invece i ragazzi del Centro estivo dell’oratorio a far volare verso il cielo i palloncini colorati, mentre il corpo bandistico Santa Cecilia accompagnerà il canto “Nel cuor della Grande America”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA