ELEZIONI I seggi domenica si aprono in nove comuni tra Lodigiano e Sudmilano
I candidati sindaci sono in tutto 23, 650 gli aspiranti consiglieri comunali

ELEZIONI I seggi domenica si aprono in nove comuni tra Lodigiano e Sudmilano

Una chiamata alle urne per 85 mila votanti, più di seicento i candidati

I seggi si aprono in 9 comuni tra Lodigiano e Sudmilano domani mattina, domenica, a partire dalle 7 e fino alle 23. Successivamente riapriranno lunedì 4 ottobre sempre alle 7, ma questa volta la chiusura è fissata alle 15. A quell’ora partirà lo spoglio, che nel corso del pomeriggio darà il responso sulla guida amministrativa dei prossimi 5 anni.

Questa anomala tornata elettorale autunnale, causa Covid come già l’anno scorso, per il rinnovo delle amministrazioni comunali riguarderà tre città sopra i 15 mila abitanti, Codogno nel Lodigiano, San Giuliano e Peschiera nel Sudmilano: in questi tre comuni ci sarà la possibilità di voto disgiunto tra candidato sindaco e candidati consiglieri, e nel caso nessuno dei candidati superi il 50 per cento dei voti validamente espressi gli elettori dovranno tornare alle urne tra 15 giorni, il 17 e 18 ottobre, per scegliere tra i due che avranno ricevuto il maggior numero di voti in questo week end. Un caso che non si porrà a Codogno, dove la sfida è a due tra Francesco passerini e Antonia Rizzi e dunque lunedì sera si conoscerà il nome del primo cittadino. Nel Lodigiano vanno poi al voto Sant’Angelo, Cornovecchio e Merlino. In quest’ultimo paese il candidato unico è Giovanni Fazzi, che per essere eletto però devo portare a votare almeno il 50 per cento +1 degli aventi diritto. Nel Cremonese, a ridosso del Lodigiano, si vota a Spino d’Adda, mentre nel Sudmilano rinnovano sindaci e consigli comunali anche Mediglia e Cerro al Lambro.

Complessivamente i candidati sindaci sono 23, i candidati consiglieri circa 650, gli aventi diritto al voto sono quasi 85mila, di cui più di 23mila in provincia di Lodi, oltre 60mila nel Sudmilano. Anche quest’anno Trenitalia applica agevolazioni tariffarie per chi fa rientro alla propria sede di residenza per partecipare al voto. In ogni sezione di voto la costituzione avviene oggi, sabato, alle 16 per le operazioni preliminari al voto e in particolare per l’autenticazione delle schede. Valgono in generale poi le stesse regole delle ultime elezioni, e in particolare gli uffici elettorali dei Comuni restano aperti per problemi relativi ai certificati elettorali. Importante notare che è possibile esprimere due preferenze, purché a candidati di sesso diverso e appartenenti alla medesima lista, a pena di annullamento del voto.

Domani alle 12, alle 19 e alle 23 e lunedì alle 15 saranno raccolti e trasmessi alla Prefettura di Lodi, per l’invio al Ministero dell’Interno, i dati sull’affluenza. Per votare non è necessario il green pass.


© RIPRODUZIONE RISERVATA