PIEVE Itelyum acquisisce Ecologica Tredi: balzo in avanti nel settore rifiuti industriali

Un’altra importante operazione per l’azienda lodigiana

PIEVE Itelyum acquisisce Ecologica Tredi: balzo in avanti nel settore rifiuti industriali

Itelyum, realtà italiana leader nell’economia circolare e in particolare nella valorizzazione dei rifiuti speciali, incrementa ulteriormente i servizi offerti alle filiere industriali. E’ stata infatti perfezionata in data odierna l’acquisizione da parte di Itelyum del 100% di Ecologica Tredi S.r.l., attiva nei servizi di trattamento e valorizzazione dei rifiuti industriali, pericolosi e non, con una consolidata specializzazione nell’ambito del riciclo di filtri olio, da cui si recupera ferro, alluminio, e di imballi metallici contaminati, nonché nella preparazione di miscele destinate alla valorizzazione energetica. Ecologica Tredi ha una storia ultraventennale e il suo impianto di Legnago in provincia di Verona, si estende su oltre 10.000 mq e dispone di un’autorizzazione per trattare 100.000 t/anno. Con questa acquisizione Itelyum amplia l’offerta in sinergia con le altre società del gruppo, incrementando sia la quota di rifiuti destinata al recupero sia la propria presenza nel Nord Italia, potendo offrire a clienti e partner un servizio a 360° nella gestione sostenibile dei loro rifiuti ed esigenze ambientali. Il Gruppo conta ora 27 società, impiega oltre 1.150 persone e ha oltre 35.000 clienti in più di 60 Paesi nel Mondo. «Oggi con l’ingresso di Ecologica Tredi nel nostro Gruppo – dichiara Marco Codognola, Amministratore Delegato Itelyum - proseguiamo l’implementazione della nostra strategia, volta ad esser il player di riferimento italiano per la gestione sostenibile dei rifiuti industriali, in grado di coprire le diverse esigenze ambientali dei clienti, con una presenza capillare sul territorio ed un’offerta verticale nelle filiere di recupero, possibili grazie alle sinergie tra i diversi siti operativi del gruppo». «Dopo aver fondato oltre vent’anni fa Ecologica Tredi ed averla fatta crescere fino ad essere un’eccellenza nel segmento del recupero dei filtri e in generale dei rifiuti industriali – dichiarano Dario e Daniele Beghini, fondatori assieme al padre Dino della società – siamo felici che l’azienda e tutto il team di professionisti che la compongono proseguano la loro storia in un gruppo dinamico ed all’avanguardia nell’economia circolare quale Itelyum».

© RIPRODUZIONE RISERVATA