LOGISTICA Dhl assume i lavoratori delle cooperative, stop al business degli appalti
La nuova logistica Dhl di Borgo San Giovanni

LOGISTICA Dhl assume i lavoratori delle cooperative, stop al business degli appalti

Interessati circa trecento addetti del Pavese e di Borgo San Giovanni

Circa 300 lavoratrici e lavoratori delle cooperative che operano nel sito logistico di Corteolona e di Borgo San Giovanni saranno assunti direttamente da Dhl Supply Chain. L’impegno è stato assunto dalla multinazionale dopo l’intesa di fine agosto con i sindacati per l’internalizzazione e l’assunzione diretta dei lavoratori su tutto il territorio lombardo.

Analogo impegno arriverà per gli altri magazzini Dhl nel Lodigiano, a partire da quello di Livraga, dove colloqui in tal senso sono già in corso. L’internalizzazione è stata decisa da Dhl dopo che a giugno un’indagine della Guardia di finanza su delega della Procura della Repubblica di Milano aveva messo nel mirino la multinazionale, accusata di aver messo in piedi un sistema di 23 cooperative per evadere l’Iva e non pagare contributi previdenziali a oltre 1500 lavoratori. A luglio un accordo sindacale per l’assunzione diretta aveva interessato una ventina di lavoratori del sito di Peschiera. «Continueremo a batterci in tutte le aziende per riunificare la filiera della logistica, per porre fine al business degli appalti - dichiarano in una nota congiunta Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti Lombardia e Pavia -. Siamo consapevoli che tante sono le forze che si oppongono a questo processo e pongono condizioni, mettono dubbi, si mettono di traverso: gli appaltatori in primis, e non ultimi alcuni sindacati autonomi che preferiscono accordi individuali a quelli collettivi. Non ci fermeremo, e siamo certi che i lavoratori sapranno valutare il valore di ciò che stiamo facendo. Altre trattative sono in corso e altri lavoratori faremo assumere dalle grandi aziende del settore. Se è vero che la logistica è un settore strategico, nella logistica dovranno rimanere solo aziende serie e di qualità».

L’accordo per il sito di Corteolona è propedeutico anche al prossimo trasferimento di circa 150 lavoratori dal sito di Corteolona ai nuovi magazzini di Borgo San Giovanni. I dipendenti Dhl si sposteranno dal Pavese nel Lodigiano progressivamente, seguendo lo spostamento di alcuni clienti. La nuova logistica di Borgo oggi occupa solamente una trentina di addetti, e dovrebbe arrivare a regime tra marzo e aprile dell’anno prossimo. Non c’è nessuna previsione occupazionale invece sugli altri due capannoni di Borgo, per i quali la procedura d’autorizzazione è ancora in corso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA