LODI Il presidente di Assolombarda Spada visita le “eccellenze” dell’economia
Alessandro Spada con Daniela Villa e Franco Bergamaschi dell’Erbolario

LODI Il presidente di Assolombarda Spada visita le “eccellenze” dell’economia

Il numero uno degli industriali ha incontrato i vertici dell’Erbolario e della Zucchetti

Cosmetica e tecnologia, il presidente di Assolombarda Alessandro Spada in visita a due «realtà simbolo del Lodigiano» come L’Erbolario e Zucchetti, accomunate dall’essere storiche imprese familiari radicate nel territorio. Per il presidente, che nell’ambito della visita al Lodigiano ha incontrato anche il sindaco di Lodi Sara Casanova, è stata l’occasione di dialogo con gli imprenditori e i lavoratori locali «per capire come far ripartire l’economia, proprio a cominciare dalla rinomata qualità dei prodotti e del saper fare italiani».

Circa 15mila imprese per 57mila addetti e 5,5 miliardi di valore aggiunto prodotto nel 2019. Questo è il tessuto economico lodigiano, che il Covid-19 ha messo a dura prova. Due i settori traino individuati da Assolombarda, la storica vocazione agroalimentare, con il 16 per cento di addetti e il 13 per cento di esportazioni sul totale manifatturiero, e la specializzazione produttiva nella farmaceutica e nella chimica, soprattutto cosmetica, che insieme valgono il 20 per cento degli addetti del manifatturiero. In particolare, Lodi è la prima provincia per specializzazione nel ‘beauty’ in Italia e in Lombardia, e infatti la cosmetica concentra l’8 per cento degli addetti e il 12 per cento dell’export del territorio.

E un’eccellenza del segmento cosmetico come L’Erbolario è stata tappa della visita del presidente Spada, che si è a lungo intrattenuto con i fondatori Franco Bergamaschi, Presidente di Erbolario, e la moglie Daniela Villa, visitando con loro il sito produttivo. Con circa 15 milioni di articoli prodotti ogni anno, 5mila 500 punti vendita sul territorio italiano, 185 negozi monomarca di cui 14 all’estero, e una capacità d’innovazione che porta 40 novità nei prodotti ogni anno, l’Erbolario è «un’impresa di successo che coniuga la più moderna tecnologia con una forte impronta artigianale».

Spada in Zucchetti con Alessandro e Cristina

Spada in Zucchetti con Alessandro e Cristina

Il tour lodigiana è proseguito alla Torre Zucchetti, dove Spada è stato accolto da Alessandro Zucchetti e Cristina Zucchetti, e da Giovanni Mocchi, che gli hanno illustrato le soluzioni sostenibili adottate nella nuova sede e hanno avuto modo di spiegargli gli ultimi software tutti made in Italy sviluppati a Lodi, tra cui “ZCare Monitor” per la telediagnosi medica, donato durante l’emergenza Covid all’ospedale di Lodi e ad altre strutture sanitarie.

Infine, il presidente Spada ha incontrato il sindaco di Lodi Sara Casanova «per rafforzare ulteriormente il dialogo costruttivo e la collaborazione che Assolombarda, da tempo, porta avanti con le amministrazioni locali». Al centro del dialogo c’è stato il tema del rilancio post-Covid delle imprese e del territorio, importante volano di crescita e di ripartenza.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA