La logistica non si ferma più: a Borgo San Giovanni la Dhl punta al raddoppio

La logistica non si ferma più: a Borgo San Giovanni la Dhl punta al raddoppio

Chiesta una variante al Piano di governo del territorio per la realizzazione di altri due capannoni

Avviata sotto Ferragosto la procedura per il raddoppio della logistica di località Sacchelle a Borgo San Giovanni, dove è già sorto il polo logistico Dhl con due capannoni da 35mila metri quadrati. Il progetto punta alla creazione di altri due capannoni gemelli dei primi esistenti, per altri 35mila euro. Il soggetto proponente è la Prop.Co. Srl che ha già realizzato la prima parte degli immobili, nei quali è poi arrivata ad operare Dhl appunto. La realizzazione dei primi due capannoni aveva sollevato innumerevoli polemiche, con Provincia di Lodi e la stessa Regione Lombardia che l’avevano additata come esempio di «logistica selvaggia», a cui gli enti avrebbero messo un freno. Ora si arriva alla prova del nove.


© RIPRODUZIONE RISERVATA