IMMOBILIARE Affitti meno cari a Lodi  per le abitazioni con 2 o 3 locali

IMMOBILIARE Affitti meno cari a Lodi per le abitazioni con 2 o 3 locali

Il dato nell’analisi sul mercato delle locazioni effettuato da Tecnocasa

In calo bi e trilocali, stabili i monolocali. Gli affitti sono meno cari per gli appartamenti residenziali a Lodi. Lo rileva il Centro studi Tecnocasa nella sua analisi del mercato delle locazioni riferito ai primi sei mesi del 2021. Diminuiscono i prezzi in zona stazione, e complessivamente il mercato apprezza un calo di oltre il 4 per cento del valore di locazione in città. Invariati gli affitti in provincia, almeno nella fascia nord considerata dall’analisi di mercato. Nelle due aree di riferimento prese in esame dal Centro studi Tecnocasa, i monolocali non subiscono variazioni di sorta tra primo semestre 2021 e secondo 2020, con un prezzo medio più alto in corso Mazzini, 400 euro, e più basso di 50 euro in zona Stazione, 350 euro. In provincia, Boffalora ha prezzi più contenuti, 300 euro in centro e 250 nelle aree periferiche, ma la distinzione con Lodi città si assottiglia nelle aree più a nord, dove si risente l’influsso del Milanese: a Comazzo valgono 350 euro al mese, come a Merlino e Zelo Buon Persico. Tutti i valori sono identici a quelli del semestre precedente. In Lodi città calano però i prezzi di bi e trilocali. Mediamente, rispetto ai sei mesi prima, si registrano a livello cittadino dei cali del -4,5 per cento nel valore dei bilocali, del -4,2 per cento per i trilocali. Tra zona e zona sono però apprezzabili delle differenze, e rispetto alle due aree semicentrali prese in esame, in Corso Mazzini il prezzo rimane identico a 500 euro per i bilocali, 600 euro per i trilocali, mentre in area stazione l’affitto medio mensile cala di 50 euro rispetto al semestre precedente, rispettivamente a 500 e 550 euro. Nel resto della provincia, almeno nei paesi presi in esame dal Centro Studi Tecnocasa, i prezzi rimangono invariati, ma diversificati rispetto ai monolocali: a Boffalora l’affitto medio è rispettivamente di 380 e 450 euro in centro, di 350 e 420 euro in periferia, a Comazzo di 400 e 550 euro, a Merlino di 450 e 550 euro, a Zelo di 500 e 600 euro.

Il calo degli affitti degli appartamenti più grandi rispecchia un mercato più stagnante per questo tipo di unità immobiliari. Se il monolocale, da sempre, costituisce una tipologia d’alloggio particolare e con un suo mercato costante, probabilmente le dimensioni maggiori in questa fase prestano il fianco alla concorrenza di tipologie abitative diverse.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA