EDILIZIA Il “boom ristrutturazioni” alza il valore degli immobili a Lodi
La chiesa della Maddalena a Lodi sovrasta l’omonimo quartiere della “città bassa” (archivio)

EDILIZIA Il “boom ristrutturazioni” alza il valore degli immobili a Lodi

Il forte aumento sulla media dei prezzi riguarda in particolare le zone città bassa-Laghi

Valori degli immobili residenziali in aumento nel secondo semestre 2021 a Lodi per l’effetto traino delle riqualificazioni incentivate dai bonus: molto bene le quotazioni minime per il nuovo, in tenuta o forte crescita la quotazione media in quasi tutte le zone della città, incrementi di un terzo del valore per gli immobili ristrutturati. città bassa-Laghi la zona con l’aumento maggiore di valore. In provincia valorizzati i centri urbani meglio posizionati per collegamenti e servizi.

Lo rileva la Commissione Immobili della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza Lodi e composta dalle principali associazioni di categoria e ordini professionali del settore. Il prezzo medio dell’acquisto del nuovo in Lodi città si attesta a 2mila 294 euro al metro quadrato, in crescita di +2,5 per cento sulle rilevazioni del 2020. Il valore più alto è per il centro storico, con 3mila 025 euro , in crescita di +6,40 per cento. Le aree semicentrali si posizionano a una media di 2mila 575 euro al metro quadrato. Tra i quartieri esplodono i valori nella zona Fanfani-Pratello, con un prezzo medio a 2mila 400 euro, +2,8 per cento, ma con le quotazioni minime che salgono di +9,5 per cento. Mediamente fa meglio l’area Albarola-Faustina-San Fereolo con prezzi che salgono di +5 per cento a 2mila 100 euro. In forte aumento sulla media dei prezzi il centro storico a +6,40 per cento e soprattutto città bassa-Laghi che segna addirittura +7,44 per cento. Di contro sono in calo i valori medi di Campo di Marte, -2,50 per cento, e di San Bernardo -2,80 per cento.

Il vero boom arriva però dalle ristrutturazioni, agevolate dai bonus edilizi e dal Superbonus 110 per cento. Gli immobili riqualificati valgono +35 per cento per città bassa-Laghi, +32 per cento per Albarola-Faustina-San Fereolo, +22 per cento per Cadamosto-Martinetta-Torretta, +15 per cento per Fanfani-Pratello e Fontana-Olmo-Riolo-San Grato, +13 per cento per il centro storico, +10 per cento per San Bernardo, +9 per cento per l’area semicentrale, +7 per cento per Campo di Marte-Revellino. «Il mercato immobiliare nel 2021 ha beneficiato chiaramente delle misure di agevolazione messe in atto per il settore edilizio - ha dichiarato Luca Bertoni, Presidente della Consulta del Lodigiano -. La situazione appare caratterizzata da un elevato dinamismo proprio sul settore degli immobili da ristrutturare, con i prezzi che salgano in maniera significativa e diffusa, come non si osservava da tempo. Occorre ora comprendere se questa crescita può essere sostenibile, anche alla luce degli sviluppi più recenti della situazione internazionale. In questo quadro in evoluzione la Camera di commercio continuerà a sostenere gli elementi che favoriscono lo sviluppo dell’economia locale e il sistema delle imprese del territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA