Viaggio, famiglia e accoglienza: con Manni e Ossoli sulle orme di Ulisse

Domenica il reading teatrale nel chiostro di San Cristoforo in via Fanfulla

Viaggio, famiglia e accoglienza: con Manni e Ossoli sulle orme di Ulisse
Mino Manni e Marta Ossoli tra Daniela Bellani ed Elena Castagnola

Il viaggio di Ulisse verso la sua patria continua: domenica 16 agosto, alle 21.30, nel chiostro di San Cristoforo, in via Fanfulla a Lodi, andrà in scena il reading teatrale di Mino Manni e Marta Ossoli dedicato all’approdo di Odisseo sull’isola dei Feaci e all’incontro con Nausicaa.

L’evento, promosso nell’ambito della rassegna comunale “Lodi al Sole”, è il secondo appuntamento, che fa seguito alla narrazione della discesa agli inferi del Re di Itaca, del suo incontro con le Sirene e infine con la dea Calypso.

I testi sono ispirati al romanzo di Valerio Massimo Manfredi, “Il mio nome è Nessuno”, ma riadattato da Manni, accompagnati e intervallati dalle interpretazioni musicali a cura di Daniela Bellani al violino ed Elena Castagnola al violoncello e interpretati dalla coppia Manni-Ossoli.

Grande spazio, anche domenica, sarà dato al canto che accompagna le letture. Quest’anno infatti con entrambe le proposte del reading Manni e Ossoli hanno voluto fare della musica e del canto elementi imprescindibili del racconto omerico. «In questi episodi Ulisse sarà accolto come un re a corte, anche se com’è noto non rivelerà la sua identità - spiega Manni - ma proprio quando un cantore, che richiama in qualche modo la figura di Omero, comincerà a narrare quanto accaduto nella guerra di Troia, Ulisse scoppierà in lacrime: sarà quello il punto in cui rischierà di veder svelata la sua identità. Ma la decisione di riprendere il viaggio verso casa sarà dettata dal desiderio di rivedere la sua patria e la sua famiglia; un desiderio che avrà anche nonostante l’incontro con la bellissima Nausicaa», conclude l’attore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA