Venezia 77, la coinvolgente storia delle sorelle di Emma Dante
Una scena di “Le sorelle Macaluso”

Venezia 77, la coinvolgente storia delle sorelle di Emma Dante

Dopo “Notturno” di Rosi arriva il quarto film italiano in concorso con buone chance di guadagnarsi un premio finale

Un film in equilibrio, emozionante, perfetto anche quando mostra dei difetti. Parliamo di “Le sorelle Macaluso”, di Emma Dante, quarta pellicola italiana in concorso al festival di Venezia che appare la più meritevole di un premio finale. Un film di emozioni e di regia, che conferma il talento di Emma Dante, capace di trasformare il suo testo in un film “vero”, indipendente, con scelte di regia forti e convincenti, animato da una carica vitale che si respira in ogni singola inquadratura.
Il giorno prima non aveva tradito le attese neppure “Notturno”, documentario di guerra di Gianfranco Rosi che per realizzarlo ha lavorato tre anni tra Siria, Iraq, Kurdistan e Libano.
I top e flop di Venezia 77 ogni giorno sul “Cittadino” che dedica una pagina speciale al festival del cinema.


Leggi gli articoli sul “Cittadino” in edicola il 9 e 10 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA