Una piccola reporter per Topolino

Una piccola reporter per Topolino

Un sogno realizzato: nell’albo in edicola le sue domande al quintetto comico venuto alla ribalta per le riproposizioni in musica di classici della letteratura

Erica Calamoneri tra Francesca Folloni e Lorenzo Scuda degli Oblivion

Un giorno nei panni di reporter per Topolino, il fumetto più amato di sempre. Ha vissuto il sogno che i bambini, di tutte le età, hanno fatto almeno una volta: la piccola Erica Calamoneri, di soli nove anni, è stata reclutata dalla redazione di Topolino per svolgere una missione speciale. Alla bimba di Peschiera Borromeo era stato richiesto di intervistare gli Oblivion, un quintetto comico venuto alla ribalta per le esilaranti riproposizioni in musica di classici della letteratura da Shakespeare a Pinocchio, passando per i Promessi Sposi. In realtà, questo affermato gruppo, che in carriera può vantare alcune partecipazioni alla trasmissione Zelig, era già piuttosto conosciuto da Erica, proprio perché la sua mamma, Cristina Atzori, ne cura la comunicazione.

«Quando mi ha chiamato la redazione di Topolino per delineare la struttura dell’intervista - racconta Cristina Atzori -, hanno chiesto espressamente la presenza di un bambino che ponesse le domande. Quale miglior occasione per proporre Erica, che ovviamente conosce e segue da diverso tempo gli Oblivion?».

Di conseguenza venerdì 28 febbraio l’aspirante reporter peschierese, dopo una nottata tormentata dalla troppa emozione, si è recata puntualmente a Milano, sui luoghi dell’appuntamento - Giardini pubblici Indro Montanelli e Hotel Manzoni -, per fare ciò per cui era stata chiamata. Sotto la supervisione di una giornalista di Topolino e il supporto morale della mamma, Erica ha ritrovato la tranquillità necessaria per salire “in cattedra” e interrogare a tappeto i componenti degli Oblivion su materie scolastiche e sui trucchi che gli stessi, a loro tempo, usavano tra i banchi di scuola. Dopodiché, una volta in possesso di tutte le informazioni di cui necessitava, la piccola «Toporeporter» ha firmato il servizio e, ossequiosa della prassi, lo ha trasmesso alla redazione.

Per vedere, infine, il frutto dei suoi sforzi la bambina ha dovuto pazientare fino all’uscita del numero del 26 marzo scorso. «Quella mattina ci siamo svegliate presto e abbiamo acquistato subito Topolino - continua la mamma -. Per Erica è stato un bellissimo momento tant’è vero che, all’apice dell’entusiasmo, si è rivolta a me dicendomi: “Sono diventata famosa!”». Poi è andata come tutti gli altri giorni a scuola, con nella cartella il “suo” Topolino con l’intervista, che ha mostrato orgogliosamente alle maestre e ai compagni di classe.

E quel giorno, naturalmente, gli albi di Topolino sono andati a ruba: l’edicola della frazione di Mezzate ha esaurito le copie a sua disposizione in un batter d’occhio!


© RIPRODUZIONE RISERVATA