Un “cielo rosso” in cui esplode la faccia rock di Luciano Nardozza
Sopra Luciano Nardozza in un fotogrammia tratto dal video

Un “cielo rosso” in cui esplode la faccia rock di Luciano Nardozza

Un video accompagna il nuovo singolo dell’artista casalese di adozione

«E con la faccia invaghita e scocciata mi fai: “Non togliermi l’illusione”/Non puoi sapere la vita finché non ci sei». Ci si aspetterebbe una melodia dai ritmi compassati in un brano che canta di illusioni tradite e di aspettative disattese nelle relazioni ed è per questo che spiazza il nuovo singolo “Cielo rosso che esplode” del cantautore Luciano Nardozza, che si affida invece ad un modo “rock”, dinamico ed esplosivo per raccontare le disillusioni di cui è costellata la vita. Terzo estratto dell’album “Fuori Luogo”, il nuovo singolo – scritto, musicato, arrangiato e prodotto da Nardozza – da martedì è in radio, su Youtube e sui digital stores, accompagnato da un videoclip dove coreografia di ballo e ritmo incalzante di chitarra la fanno da padroni. Il risultato è uno solo: un singolo e un video di forte impatto e per molti versi di rottura rispetto ai toni che hanno caratterizzato negli ultimi tempi la poetica musicale di Nardozza, cantautore e musicista lucano d’origine ma residente da più di tre anni a Casalpusterlengo. «Certe cose sfuggono quanto più cerchiamo di coglierle e di inseguirle, con la conseguente frustrazione – sottolinea Nardozza – . Il movimento invece lascia andare anziché trattenere, e in qualche modo riconsegna quanto abbiamo di più vero, libero appunto da aspettative e pretese. Ecco il perché di affidarsi a un ritmo dinamico e ad un video dove il movimento è energia liberatoria». Il video che accompagna “Cielo rosso che esplode” è diretto dal regista Beppe Gallo e prodotto da Brainstorm Agency Milano, con la partecipazione, al fianco dell’artista, della ballerina Valentina Ferreri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA