LIBRI Mercoledì sera (ore 21) a Sant’Angelo l’opera sui benefattori lodigiani

Dai Monti di Pietà alle odierne Africa chiama e Croce bianca: una lunga cavalcata nella solidarietà tra i secoli

LIBRI Mercoledì sera (ore 21) a Sant’Angelo l’opera sui benefattori lodigiani
Una veduta aerea del castello di Sant’Angelo Lodigiano e sullo sfondo la basilica (Foto Borella)

È in programma domani sera - mercoledì - alle ore 21 presso il castello Bolognini di Sant’Angelo Lodigiano (ingresso libero) la presentazione del volume “I benefattori del Lodigiano”, scritto da Ferruccio Pallavera e Angelo Stroppa, edito da Pmp per i Quaderni di studi lodigiani su iniziativa della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi. Il libro, oltre mille pagine, è una miniera di informazioni sull’attività solidale che ha caratterizzato la nostra terra. Alla presentazione saranno presenti gli autori e il presidente della Fondazione Comunitaria, Mauro Parazzi, che dialogheranno con il direttore de «il Cittadino» Lorenzo Rinaldi.

Ricco è il capitolo che il volume dedica a Sant’Angelo e ai comuni del circondario. Oltre al Monte di Pietà si parla dell’ospedale Santa Marta, della casa di riposo (il vecchio ospizio e l’attuale struttura), degli imponenti lavori per la basilica, dalla costruzione al restauro, dell’ospedale Delmati. Grande importanza nella storia di Sant’Angelo assumono poi gli asili infantili Vigorelli e Madre Cabrini, la fondazione della contessa Bolognini, la valorizzazione del patrimonio monumentale. Il libro dedica spazio poi alla statua di Madre Cabrini in Vaticano, all’impegno di don Lacchini per costruire la comunità di Maiano, alla realizzazione del Museo delle guerre per la pace di viale Partigiani e a due associazioni che sono entrate nella storia della nostra comunità: la Croce bianca e Africa chiama.

© RIPRODUZIONE RISERVATA