”Ritratti d’autore” allo Spazio 21: un Godano intimo si racconta a Lodi
Cristiano Godano durante l’intervista (Foto by Paolo Ribolini)

”Ritratti d’autore” allo Spazio 21: un Godano intimo si racconta a Lodi

Il leader storico dei Marlene Kuntz ha parlato di famiglia, amore, musica e anche di Dio

Famiglia, amore, musica, Dio. Alcuni dei temi toccati giovedì sera nell’appuntamento con “Ritratti d’autore” che ha visto protagonista allo Spazio 21 a Lodi Cristiano Godano, leader storico dei Marlene Kuntz ma anche scrittore e attore. Un’esperienza arricchente per il pubblico quella di potersi interfacciare con la profondità di pensiero e lo spessore intimo di questo incredibile artista, oltre che per l’eleganza poetica e l’immensa conoscenza da egli detenuta in fatto musicale.

Cristiano Godano alla chitarra e il giornalista Ezio Guaitamacchi

Cristiano Godano alla chitarra e il giornalista Ezio Guaitamacchi
(Foto by Paolo Ribolini)

Un artista che si racconta lasciando scavare nell’intimo dal giornalista Ezio Guaitamacchi, che dopo l’esibizione nella struggente e bellissima “Padre e figlio” gli chiede a Godano se si ritenesse un buon padre: «Lui è il bicchiere mezzo pieno, io il bicchiere mezzo vuoto – a risposta - Forse gli ho trasmesso troppo la mia negatività, ma ho sempre cercato di farlo con raziocinio e senso pratico. Gli sto dicendo che è un mondo brutto quello a cui sta andando incontro e credo di avere tutte le ragioni per farlo».

Il pubblico

Il pubblico
(Foto by Paolo Ribolini)

Leggi di più sul “Cittadino” in edicola sabato 25 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA