Madre Cabrini: una mostra per “l’angelo dei migranti”
Una mostra precedente

Madre Cabrini: una mostra per “l’angelo dei migranti”

Sabato a Codogno l’inaugurazione dell’esposizione che poi si trasferirà dal 20 dicembre a Sant’Angelo

Dipinti e sculture per celebrare “L’angelo dei migranti”. Sabato pomeriggio (ore 17), al Museo cabriniano di Codogno, si alzerà il velo sulla mostra di Meo Carbone dedicata a Santa Francesca Saverio Cabrini: le opere resteranno in scena fino al 20 dicembre, mentre dal giorno successivo (e fino a 16 gennaio 2022) l’esposizione sarà trasferita alla Sala Girona in viale Partigiani a Sant’Angelo Lodigiano, il paese di origine della religiosa nata il 15 luglio 1850.

In mostra le opere dell’artista pugliese che si è dedicato ai temi dell’immigrazione e ha messo la sua attenzione sulla figura della santa lodigiana che è diventata un simbolo universale, celebrato in tutto il mondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA