LODI Grandi nomi in scena alle Vigne per la stagione più importante dopo il lungo stop
Da sinistra Angelo Curtolo, il sindaco Casanova, l’assessore Maggi e Gino Biasini

LODI Grandi nomi in scena alle Vigne per la stagione più importante dopo il lungo stop

Presentato il cartellone del teatro di via Cavour a Lodi che si aprirà il 15 ottobre con gli Oblivion

Diversi grandi nomi in cartellone, l’aggiunta di una nuova sezione dedicata ai comici, e soprattutto la voglia di rivedere il pubblico in sala dopo quasi due anni di stop. «Il nostro scopo è riportare le persone a teatro, perché la cultura si fa in presenza. È stato un periodo difficile, ma in questi mesi non ci siamo fermati: abbiamo sfruttato la pausa forzata per ottenere l’agibilità e per rifare la facciata», spiega Gino Biasini, amministratore di Giona srl, durante la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione del Teatro alle Vigne. In attesa di nuove disposizioni del Governo, la sala di via Cavour potrà ospitare solo 174 spettatori (su un totale di circa 400 posti) in possesso di green pass. «Ci auguriamo che presto la capienza piena venga ristabilita – commenta l’assessore alla cultura Lorenzo Maggi -. Prima della pandemia eravamo vicinissimi al tutto esaurito per la stagione di prosa: il direttore del teatro, Angelo Curtolo, ha ridato slancio e portato la sua visione». La stagione scatterà venerdì 15 con il primo appuntamento del cartellone di prosa, “Oblivion Rhapsody”, spettacolo per festeggiare i primi dieci anni di tournée degli Oblivion. «A breve verrà inaugurata anche la Sala “Giuseppina Strepponi”, uno spazio del Teatro che verrà messo a disposizione agli enti del terzo settore e alle associazioni culturali no profit – spiega il direttore Curtolo -. Per quanto riguarda il cartellone, non è stato facile assicurarsi spettacolo di alta qualità in condizioni di mercato sbalestrato per la pandemia».

PROSA

Il ciclo, composto da 6 appuntamenti, intende soprattutto presentare le voci dei drammaturghi contemporanei. Dopo l’esordio con gli Oblivion, il 12 dicembre è in programma “Tartufo” di Molière, con protagonisti Giuseppe Cederna, Vanessa Gravina e Roberto Valerio. Il 25 gennaio Silvio Orlando porterà in scena “La vita davanti a sé” di Roman Gary, mentre il 4 febbraio Claudio Bisio sarà il mattatore del monologo “La mia vita raccontata male” su testo di Francesco Piccolo. Nancy Brilli e Chiara Noschese sono invece le protagoniste di “Manola” (1° marzo), pièce scritta da Margaret Mazzantini. Chiude la rassegna il musical “La piccola bottega degli orrori” (3 aprile), con Giampiero Ingrassia e Fabio Canino su musiche di Alan Menken.

RIDI A LODI

Tre gli eventi dedicati alla comicità. Si parte il 9 aprile con il lodigiano Filippo Caccamo, star del web che sul palco trova la sua dimensione privilegiata, in scena con “Tel chi Filippo!”. “Di persona è un altro” (28 aprile) è invece il titolo dello show di Germano Lanzoni, il noto “Milanese imbruttito” del web. Chiuderà il ciclo Luca Ravenna, uno dei protagonisti di “Lol – Chi ride è fuori”, atteso il 12 maggio con “Rodrigo live”.

MUSICA

Grazie alla collaborazione con gli Amici della musica “A. Schmid”, il cartellone può contare anche su eventi dedicati alle sette note. Ad aprire la rassegna, il 17 ottobre, sarà uno dei più importanti controtenori a livello internazionale, il lodigiano Raffaele Pe insieme all’ensemble La Lira di Orfeo. A seguire, il programma prevede le esibizioni dell’Orchestra Theresia (27 novembre), dell’Orchestra I Pomeriggi musicali (18 dicembre), della pianista Costanza Principe (21 gennaio) e dei Fiati dell’Orchestra Theresia (6 maggio).

FAMIGLIE A TEATRO

Tre gli spettacoli dedicati ai più piccoli, in programma la domenica pomeriggio: “Zuppa di sasso” (23 gennaio), “Diario di un brutto anatroccolo” (13 febbraio) e “Amici per la pelle” (13 marzo). Due i “Fuori programma”: la sessione invernale del Lodi Blues Festival (26 febbraio, cast da definire) e “Appunti G”, in occasione della Giornata internazionale della donna.

BIGLIETTI

Attualmente sono in vendita solo i biglietti per gli spettacoli di ottobre; non sono previsti, al momento, abbonamenti alle varie stagioni in attesa di capire se la capienza del teatro verrà ampliata. Si consiglia l’acquisto online al sito www.teatroallevigne.com; la biglietteria in via Cavour aprirà il 1° ottobre dal lunedì al venerdì (17-19); i tagliandi sono in vendita anche presso gli sportelli della Bcc Laudense Lodi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA