Lodi è la capitale della foto etica

Lodi è la capitale della foto etica

Iniziato con buoni numeri il Festival che apre finestre su storie sconosciute o insabbiate dai grandi media

Foto che raccontano il mondo e scuotono le coscienze. Fino al 24 ottobre, tutti i fine settimana, il Festival della fotografia etica aprirà finestre su storie sconosciute o insabbiate dai grandi media e al tempo stesso farà di Lodi la capitale italiana della scrittura con la luce. Dopo il rodaggio del primo week end, la manifestazione coordinata da Alberto Prina e Aldo Mendichi continuerà a proporre nuovi spunti di riflessione grazie all’intervento dei fotografi protagonisti delle 20 mostre in programma, dislocate tra le sedi espositive del centro storico e spazi all’aperto. Dopo gli interventi di Alfredo Bosco e Nicolò Filippo Rosso, sabato 2 e domenica 3 ottobre sarà protagonista Daniele Vita, vincitore della sezione “Generazioni Future” del World Report Award 2021 con il reportage “Bagnanti”, esposto a Palazzo Barni in corso Vittorio Emanuele. Il Festival, da anni massimo evento culturale del territorio e tra le maggiori iniziative italiane dedicate alla fotografia, ha anche il merito di promuovere turisticamente la città e di unirla nel nome delle immagini. Ogni anno aumenta infatti il numero di bar, ristoranti, librerie, negozi che partecipano al “Circuito Off”: ben 52 sono le mostre che animano gli spazi pubblici e che rappresentano un apprezzato prolungamento delle esposizioni ufficiali.


Leggi tutti gli articoli in edicola oggi con il “Cittadino”

© RIPRODUZIONE RISERVATA