Lodi al Sole, piazza della Vittoria s’infiamma a colpi di rock e blues

Lodi al Sole, piazza della Vittoria s’infiamma a colpi di rock e blues

Sabato l’ensemble D4rky Quartet e domenica lo storico gruppo Mandolin’ Brothers hanno entusiasmato il pubblico

Un fine settimana a tinte rock, blues e “contaminazioni” varie. Una miscela esplosiva che ha fatto vibrare piazza della Vittoria, come al solito epicentro degli appuntamenti di Lodi al Sole. Sabato il D4rky Quartet, ensemble tutto al femminile, ha entusiasmato il pubblico accorso sotto il duomo proponendo pietre miliari del rock con strumenti classici (viola, violino, violoncello e flauto): in scaletta brani leggendari di Beatles, Rolling Stone, Elton John, Queen, Led Zepplin e Van Halen riletti tra trascinati virtuosismi.

Il complesso D4rky Quartet

Il complesso D4rky Quartet
(Foto by Borella)

Domenica i lodigiani si sono goduti invece un live spettacolare tra mandolini e armoniche, struggenti ballate cantautorali e cavalcate rock durante il secondo evento inserito nel calendario del Lodi Blues Festival: protagonisti i Mandolin’ Brothers, storico gruppo italiano attivo dal lontano 1979. La band, in formazione acustica ridotta, ha funzionato come un orologio svizzero, un sistema astrale perfetto orbitante attorno al band leader e fondatore Jimmy Ragazzon. Applausi e ovazioni hanno accompagnato l’intera esibizione, diventando ancora più fragorosi e convinti nel gran finale, quando il quartetto ha deciso di stracciare il canovaccio mischiandosi tra il pubblico per regalare un’ultima grande perla, la splendida “Ain’t no more cane on the brazos” dei The band.

Leggi di più sul “Cittadino” in edicola lunedì 25 e martedì 26 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA