Lodi al sole: il via tra un canto di Dante e il “Blues festival”
Maurizio Gnola (alla presentazione) è uno degli ospiti del festival blues

Lodi al sole: il via tra un canto di Dante

e il “Blues festival”

Sabato e domenica doppio appuntamento in San Cristoforo

Un titolo benaugurante e dantesco, “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, e il primo concerto del Lodi Blues Festival. Partono sabato sera gli eventi di Lodi al Sole edizione 2021: l’esordio (nel chiostro di Palazzo San Cristoforo in via Fanfulla, ore 21) sarà affidato a uno spettacolo proposto da Unitre, in collaborazione con il Comune, un alternarsi di danza, musica, letture sceniche e riflessioni sul complesso periodo storico che stiamo vivendo, senza rinunciare a uno sguardo fiducioso rivolto al futuro. La serata, dedicata in parte ai 700 anni dalla morte del “sommo poeta”, verrà condotta dai comici Franco Rossi e Viviana Porro: l’incontro si aprirà proprio con la lettura di un canto della “Divina Commedia”, affidata a Maria Paola Cremascoli. A seguire si esibirà la cantante Rachele Monguzzi, accompagnata dal chitarrista Isacco Migliorini e dal violinista Carlo Barbati, mentre gli allievi di danza dell’Accademia Gaffurio replicheranno lo spettacolo “Il meglio deve ancora arrivare”.

Domenica, sempre alle 21, Lodi al Sole proseguirà a Palazzo San Cristoforo con il primo appuntamento del “Lodi Blues Festival”. Il pubblico potrà apprezzare la voce carismatica, graffiante e deep-bluesy di Ross Volta che si fonde alla perfezione con il chitarrismo blues-rock di Jaime Dolce, maestro dello slide- guitar e autore di livello. In scaletta brani di Janis Joplin, Mississippi Fred McDowell, Jimi Hendrix, Tedeschi Trucks e Robert Johnson.


© RIPRODUZIONE RISERVATA