Lidia Perotti in mostra a Skopje con i suoi “Segni neri”

Lidia Perotti in mostra a Skopje con i suoi “Segni neri”

Inaugurata la personale che la pittrice di Codogno si è guadagnata vincendo il premio speciale della giuria alla Osten Biennial of Drawing del 2021

Nel marzo 2021, Lidia Perotti partecipò alla Osten Biennial of Drawing di Skopje e, tra un migliaio di concorrenti, fu scelta dalla giuria come vincitrice del premio speciale. Allora il premio fu ritirato dall’ambasciatore italiano perché l’artista di Codogno non poteva andarci a causa dell’emergenza sanitaria. Negli scorsi giorni, invece, Perotti ha potuto recarsi di persona a Skopje, invitata dalla Osten World Gallery. La 31enne pittrice sta conducendo nella sua sede del centro cittadino una sorta di “Residenza d’Artista”, che raggiunge il suo culmine con l’esposizione (inaugurata oggi, 23 giugno) di venti sue opere nella mostra personale “Trough black signs”, allestita fino al 30 giugno. Il titolo “Attraverso i segni neri” spiega le scelte espressive dell’autrice, che dedica da anni le sue ricerche alle monocromie (in particolare al contrasto tra bianco e nero), sviluppando un linguaggio artistico di non figurazione. A Skopje, insieme a tele e opere su carta, vengono esposte le grandi “vele” in tessuto di cotone viste lo scorso maggio all’Ospedale Soave di Codogno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA