Le guide di Headspace: il sonno
La grafica della guida Headspace dedicata al sonno

Le guide di Headspace: il sonno

SIAMO SERIAL: La serie dedicata alla meditazione

Fai fatica a prendere sonno? Ci pensa Netflix. Tra i numerosi titoli di film e serie tv, spunta la guida “Headspace” che aiuta gli spettatori a rilassarsi, insegnando in ciascuna delle sei puntate delle vere e proprie tecniche per riuscire a riposarsi al meglio, esercizi pratici e consigli che chiunque può seguire. Una piccola parentesi: “Headspace” è una società che opera prevalentemente online e che offre sessioni di meditazione guidata agli utenti, non a caso, sempre su Netflix, è presente un altro corso dedicato proprio a questo argomento. La formula è sempre la stessa: una voce spiega in modo semplice e pacato i concetti, mentre una grafica essenziale accompagna il discorso.

Per scoprire il sonno e i suoi segreti, la guida “Headspace” propone sei lezioni. La prima si addentra nei miti che riguardano il tema: si dorme troppo o troppo poco? La caffeina è da evitare? Fin dall’inizio si parte con un esercizio pratico, un metodo di rilassamento, previsto anche nella prima puntata della guida dedicata alla meditazione. Il secondo episodio affronta un discorso decisamente attuale: la tecnologia. Spesso è proprio la tecnologia a impedirci di dormire, perché il suo flusso non si ferma mai (come non pensare a smartphone e social, al continuo flusso di messaggi e notifiche che ci sommerge). Il risultato è che ci sentiamo sempre all’erta, così illustra “Headspace”, eppure è possibile avere un rapporto più sano con la tecnologia, migliorando così la qualità del sonno che ci spetta.

Nella terza puntata si approfondisce il legame tra il sonno e la meditazione, gli esperti spiegano infatti che sia i sogni che gli incubi possono essere controllati. Il quarto episodio consiglia come eliminare lo stress che rovina il riposo, mentre il quinto dà informazioni sui sonniferi: siamo sicuri che alla lunga funzionino e che l’obiettivo - dormire bene - sia raggiunto? Infine, la guida si conclude con un capitolo sull’insonnia, consigliando come contrastarla. Ogni puntata dura una ventina di minuti, non richiede quindi molto tempo per essere seguita, inoltre le tecniche di rilassamento sono semplici da mettere in pratica.

Soprattutto nell’ultimo anno, Netflix ha moltiplicato il numero di documentari a disposizione, dedicati non solo alla natura bensì all’approfondimento di tematiche sociali ed economiche. È all’interno di questo ampliamento dell’offerta che s’inseriscono le guide di Headspace. Tra i titoli ci sono per esempio “La mente in poche parole”, una spiegazione di come funziona il cervello, ma anche “In poche parole”, approfondimenti su aspetti come l’editing genetico, oppure “La storia in pillole”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA