La Milanesiana tornerà a Casale: quando la rinascita passa dalla cultura
Una vista di villa Vistarini Biancardi illuminata la sera della lezione di Sgarbi

La Milanesiana tornerà a Casale: quando la rinascita passa dalla cultura

La rassegna farà tappa nella Bassa anche nel 2021: è uno dei progetti per il rilancio della villa di Zorlesco

Anche nel 2021 Casalpusterlengo e villa Vistarini Biancardi di Zorlesco saranno sede di un appuntamento della Milanesiana, il festival culturale ideato e diretto dalla regista ed editrice Elisabetta Sgarbi. Questo l’importante aggiornamento che arriva quand’ancora è palpabile l’eco del successo ottenuto dalla serata-evento del 15 luglio nella storica dimora di Zorlesco, protagonista proprio la Milanesiana (per la prima volta a Casale) e la lectio del critico Vittorio Sgarbi sui tesori d’arte del Lodigiano.

«L’evento con la Milanesiana e Sgarbi e il precedente concerto delle “Quattro Stagioni” di Vivaldi con Stefano Montanari al santuario dei Cappuccini hanno veramente segnato la rinascita del nostro territorio e il punto di partenza per nuove prospettive culturali sul prossimo anno – sottolinea il direttore del teatro comunale Andrea Ragosta - . Chiusa al pubblico da anni, villa Vistarini Biancardi sarà sede di un appuntamento con la Milanesiana nel 2021 ed anche di nuovi progetti che il Comune di Casale sta pianificando: un museo di organi e clavicembali di livello internazionale, una rassegna musicale di concerti eseguiti da giovani talenti, mostre di pittura dedicate ad artisti del Lodigiano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA