Internet e il “disordine mondiale”: la provocazione di Christian Rocca
La copertina del libro di Christian Rocca

Internet e il “disordine mondiale”: la provocazione di Christian Rocca

Giovedì sera sui social e su Zoom il sesto appuntamento del ciclo “Riflessioni in Comune”

Non è un libro contro Internet e nemmeno un libro su Internet. Il titolo è una provocazione: perché “Chiudete Internet”, pamphlet firmato da Christian Rocca, direttore editoriale de “Linkiesta”, non è un testo che mira alla censura, bensì una lucida analisi che racconta come si sia arrivati al “nuovo disordine mondiale”: la promessa di nuova libertà portata dalla tecnologia si è rivelata campo di battaglia per altri monopoli, terreno fertile per interessi opachi, conflitti e forme crescenti di controllo e dispotismo. I responsabili di tutto ciò sono aziende private (Facebook e Google su tutti) che agiscono in condizioni di monopolio e di totale assenza di regolamentazione. Un tema di strettissima attualità che sarà al centro del sesto appuntamento di “Riflessioni in Comune”, il ciclo web organizzato dall’amministrazione lodigiana: appuntamento giovedì sera (ore 21) in diretta sulla pagina Facebook del Comune oppure su Zoom all’indirizzo https://us02web.zoom.us/j/89240155500. Alla conversazione, moderata dal vicesindaco Lorenzo Maggi, parteciperanno l’autore del volume, con Luciano Capone (de “Il Foglio”) e Jacopo Iacoboni, giornalista de “La Stampa” .


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA