Il teatro nel carcere di Lodi: il “Regalo” di Sabina Negri
Sabina Negri davanti all’ingresso della casa circondariale di Lodi

Il teatro nel carcere di Lodi: il “Regalo” di Sabina Negri

Mercoledì pomeriggio la rappresentazione con i detenuti diretti dall’autrice di San Fiorano

Quattro amici - che non si vedono da dieci anni - si ritrovano per una partita a poker che presto si rivela tuttaltro che amichevole. Perché sul piatto, oltre ai soldi, c’è il bilancio della vita di ognuno di loro: i fallimenti, i tradimenti, le menzogne e gli inganni, pronti a riemergere in una partita che alla fine lascerà tutti sconfitti.

È la trama di “Regalo di Natale”, il film del 1986 i Pupi Avati, portato ora in scena nella casa circonariale di Lodi dai detenuti sotto la regia di Sabina Negri che ha curato l’allestimento.

Appuntamento mercoledì (ore 14) in via Cagnola.

Approfondisci l'argomento sulla copia digitale de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA