Il teatro Nebiolo riapre il sipario e sceglie l’Autunno per una nuova vita

Fotografia, musica e prosa in calendario nella stagione di Tavazzano

Il teatro Nebiolo riapre il sipario e sceglie l’Autunno per una nuova vita
Foto di gruppo per alcuni degli animatori della stagione

Fotografia e video, musica, recitazione e letteratura sono i protagonisti della rassegna autunnale del Teatro Nebiolo. La kermesse è stata presentata giovedì sera nell’arena civica di Tavazzano, in una serata affidata alla conduzione di Mattia Colombo dell’ASD Dance Arts School, associazione a cui è stata dato in gestione lo spazio, dove tiene anche i propri corsi. L’Autunno tavazzanese prevede nove appuntamenti – quattro a ottobre, tre a novembre e due a dicembre – tutti al sabato e con inizio alle 21. Il debutto è in programma l’1 ottobre con la serata “1952-2022. Centrale termoelettrica Tavazzano, settant’anni di presenza sul territorio. Immagini e racconti”, a cura del Gruppo Fotografico Tavazzano, con filmati d’epoca e interviste ad ex dipendenti. Il 15 ottobre, invece, sarà il turno dello spettacolo “Evergreen una canzone per sempre dagli anni ’50 agli anni ‘90” con Daniela Magnani (MDVoice), seguito, il sabato successivo, da una serata all’insegna del fantasy: al Nebiolo sarà infatti ospite Gianluca Comastri della Società Tolkieniana Italiana, che terrà un intervento dal titolo “A proposito degli Hobbit: conferenza sul mondo di Tolkien e del Signore degli Anelli”, accompagnato dalla proiezione del fan film “Diari della Terza Era”. Chiuderà il mese, il 29, lo spettacolo “Peter Pan” degli allievi della Dance Arts School. Nel segno del teatro si aprirà novembre, con, il 5, lo spettacolo in due atti “Donne, cadaveri e manichini” con la compagnia teatrale Il Pioppo e la regia di Luciano Pagetti, a cui farà seguito, il 12, di nuovo il Gruppo Fotografico Tavazzano con “L’altra faccia del Lambro. Un fiume da rivalutare”. Il 16, infine, gli allievi della Dance Arts School saranno di nuovo sul palco per raccontare il dramma della violenza di genere con lo spettacolo “S-legami. Cronache di donne senza volto”. Gli appuntamenti di dicembre saranno, invece, il 3 con i Matt’attori di Caty, che interpreteranno la pièce “E che Dio ce la mandi… bona”, e il 17, ancora una volta con la Dance Arts School, che porterà in scena “Cercasi slitta disperatamente”, spettacolo natalizio di danza e teatro.n

© RIPRODUZIONE RISERVATA