Il “Solstizio” dei Vetro:  ripartire con la musica
I Vetro: la band sarà protagonista del “Solstizio d’estate” che simbolicamente aprirà una stagione di musica

Il “Solstizio” dei Vetro: ripartire con la musica

Sabato il concerto in diretta web sul canale YouTube della Caritas

“Solstizio d’estate in concerto”: una ricorrenza da celebrare anche ai tempi del Covid. Il tradizionale appuntamento promosso dalla sottosezione di Lodi dell’Unitalsi (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali) non si ferma e, in via eccezionale viste le disposizioni di sicurezza, andrà in scena in streaming sabato 20 giugno dalle ore 18.30.

Sullo sfondo della Comella garden l’evento si svolgerà in collaborazione con “Avvocati di strada” sezione di Lodi e “Caritas Lodigiana”, in una cornice ricca di colori, tra i fiori e i profumi dell’estate. Ma sarà possibile partecipare all’iniziativa solo via web collegandosi al canale YouTube di “Caritas Lodigiana” e, a fronte di una simbolica offerta volta a sostenere i progetti benefici degli enti promotori, gli interessati riceveranno il link dove potersi connettere.

Un’ora di musica sulle note dei Vetro gruppo di musicisti di Lodi e Graffignana registrata in diretta da “Armonia centro musicale” di San Giuliano Milanese. Con la tecnologia che permetterà di ricreare l’ambiente del concerto e che potrà essere seguito stando in sicurezza a casa.

«È un evento che punta a coinvolgere il territorio attraverso un’iniziativa di svago ma comunque votata alla solidarietà – spiega Luca Servidati, responsabile comunicazione della Caritas -. Dunque, un momento di divertimento e di buona musica che andrà in scena per la prima volta in remoto ricreando l’ambientazione del piazzale della Comella attraverso il green screen per un segnale di ripartenza dopo mesi di lockdown».

Durante il concerto, un intermezzo dedicato alle interviste (presenti Carlo Bosatra, presidente di Unitalsi e Caritas e i riferenti “Avvocato di strada” e “Comella garden”) e ai messaggi via chat del pubblico, proprio come fossero “sotto il palcoscenico”.

Un nuovo inizio anche per la band composta da Mario Malta alla batteria, Elias Gandini al basso, Cristian Belloni alla tastiera, Alberto Uggè alla chitarra e con le voci di Laura Cella e Luca Boccalari. «Seppur in diretta streaming – commenta Mario Malta - per noi musicisti poterci finalmente trovare e suonare insieme sarà sinonimo di ripartenza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA