Il funambolo delle parole e l’arte dell’equilibrio
Andrea Loreni nella celebre passeggiata su piazza della Vittoria del 2011

Il funambolo delle parole e l’arte dell’equilibrio

Venerdì (ore 18.30) la presentazione del libro di Andrea Loreni alla Camera del Lavoro di Lodi

L’arte dell’equilibrio. Su una fune a decine di metri di altezza e nella vita di tutti i giorni. Andrea Loreni, il funambolo più famoso d’Italia, torna a Lodi per presentare il suo nuovo libro, “Breve corso di funambolismo per chi cammina nel vento. Sette passi per attraversare la vita”, uscito quest’anno per Mondadori. L’appuntamento, in collaborazione con il Laboratorio degli Archetipi nell’ambito del progetto Scuola Popolare, è per venerdì (ore 18.30) nella sala Barbieri-Bosoni della Camera del lavoro di Lodi. Dopo la storica ascesa al campanile del Duomo e dopo aver camminato su una fune da una sponda all’altra dell’Adda, Loreni sbarca di nuovo in città senza cavi, bilanciere e costumi di scena. Da tempo ha intrapreso la via della scrittura: il filo del funambolo e le parole si incrociano in un racconto che parla della vita umana, delle sue aspirazioni, delle tensioni che mettono a repentaglio gli equilibri, della libertà e della paura. «Questo libro è una guida per salire sul cavo, lasciarsi sospingere dal vento e guardare giù – scrive il funambolo filosofo -. Salire lassù significa soprattutto cambiare prospettiva e guardare le cose da un altro punto di vista, e questo è senza dubbio un principio di cui fare tesoro. Di più: il cavo vi aiuterà a capire che nella vita ogni punto di vista è unico e vi insegnerà a essere consapevoli della vostra prospettiva attuale e del fatto che qualunque essa sia ce n’è sicuramente un’altra».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 8

© RIPRODUZIONE RISERVATA