Il Comune di Lodi “passa la parola” ai grandi classici
Il post dedicato a Sciascia

Il Comune di Lodi “passa la parola” ai grandi classici

La campagna social dedicata agli anniversari della letteratura

«Di me come individuo, come individuo che incidentalmente ha scritto dei libri, vorrei che si dicesse: “Ha contraddetto e si è contraddetto”, come a dire che sono stato vivo in mezzo a tante “anime morte”, a tanti che non contraddicevano e non si contraddicevano». La citazione di Leonardo Sciascia, del quale venerdì 8 gennaio ricorreva il centenario della nascita, ha aperto “La parola ai classici”, la campagna social promossa dall’amministrazione comunale di Lodi in occasione di alcuni dei più rilevanti anniversari dei “grandi” della letteratura. Nei giorni delle ricorrenze sui canali social del Comune verranno proposte citazioni tratte dai testi dei celebri autori, con l’intento di promuovere la lettura e la riscoperta, in modo creativo e attuale, del tesoro di sapienza racchiuso nelle opere che hanno segnato la storia della poesia e della narrativa mondiali. Durante il mese di gennaio la campagna social continuerà con le parole di altri grandi autori come Giovanni Papini (9 gennaio, 140 anni dalla nascita), James Joyce (13 gennaio, 80 anni dalla morte) e Fedor Dostoevskji (28 gennaio, 140 anni dalla morte).


© RIPRODUZIONE RISERVATA