I “Siciliani d’Africa” di Bivona in tournée
Bivona durante una presentazione (Foto by Kamoun)

I “Siciliani d’Africa” di Bivona in tournée

Il docu-film del regista sangiulianese ha suscitato grande interesse a Tunisi e adesso sbarca in Sicilia

Catenaccio

Dopo aver conquistato le sale cinematografiche di Tunisi, la storia della comunità italiana in Tunisia raccontata dal sangiulianese Marcello Bivona nel film “Siciliani d’Africa. Tunisia terra promessa” sarà protagonista da domani, venerdì 29 luglio, di una tournée siciliana. La pellicola racconta l’emigrazione italiana in Tunisia di fine ‘800 attingendo dalle testimonianze degli eredi di coloro che l’hanno vissuta.

A caratterizzare questa vicenda storica, rimasta fuori dai libri di storia, è l’esperienza di una comunità di emigranti che ha vissuto la perdita della patria per due volte: prima trasferendosi sulla sponda sud del Mediterraneo, la seconda volta in seguito all’indipendenza tunisina del 1956, quando rientrarono in un’Italia per la quale ormai non provavano più senso di appartenenza.

Prodotto da Alfonso Campisi, con il sangiulianese Marcello Bivona, discendente di una famiglia italo-tunisina, in cabina di regia, il docufilm ha suscitato grande interesse «In pochissimi conoscono questa storia, anche a Tunisi. Le nuove generazioni non sanno che la capitale è stata costruita da maestranze italiane. I nostri parenti e amici rimasti in Tunisia non sanno che, al nostro ritorno in Italia, abbiamo passato mesi in campi profughi. Per noi non è stato un rientro in patria: è stata una seconda emigrazione».

In giugno, una proiezione del film è stata inserita nella settimana di festeggiamenti in onore di Claudia Cardinale, celebre “figlia” della comunità italiana di Tunisi. Ora la tournée siciliana.

Approfondisci l'argomento sul giornale in edicola e sulla copia digitale de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA