I Baci di Alan Zeni: gesti ed “errori felici” per un San Valentino nel segno dell’arte
Un disegno di Alan Zeni

I Baci di Alan Zeni: gesti ed “errori felici” per un San Valentino nel segno dell’arte

Pubblicata dall’editore “Beccogiallo” la nuova raccolta di storie e disegni firmati dall’autore lodigiano

Baciare di più si può, si deve. Parola, ma sarebbe meglio dire magia, di Alan Zeni: l’illustratore - anche se etichettarlo sotto un’unica parola è difficile - arrivato in libreria in questi giorni a ridosso di San Valentino con la sua ultima opera. Si intitola ”Baciami - Storie di errori felici” (edizioni Beccogiallo) ed è un volume dedicato alla sua strampalata, divertente e dolcissima collezione di baci. Sono ormai diversi anni che l’artista dedica la sua fantasia a questo gesto così intimo e così universale. In fondo, ognuno di noi ha i suoi errori felici da ricordare.

I Baci di Za sono diventati famosi grazie alla trilogia “Pomeriggio”, “Tempesta”, “Freccia”. Non solo, sono stati riprodotti anche su capi d’abbigliamento, etichette del vino, hotel, oggetti di design. Senza dimenticare i muri della città, persino la più appassionata del mondo, Parigi. Elegante, romantico e spiritoso, così Beccogiallo descrive il libro di Alan Zeni, nato per celebrare l’amore in tutte le sue forme.

«La magia dei baci che disegno non è mia - spiega Alan Zeni raccontando “Baciami - Storie di errori felici” -: è la magia delle esperienze vissute da ciascuno di noi. Mi piace pensare alle illustrazioni che compongono questo libro come delle matrioske che ognuno è libero di aprire per scoprire cosa custodisce dentro di sé».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola sabato 13

© RIPRODUZIONE RISERVATA