Gli alieni a Mairago nel nuovo cortometraggio di Andrea Granata

Gli alieni a Mairago nel nuovo cortometraggio di Andrea Granata

È uscito “Universo”, una storia girata nella campagna lodigiana che parla in modo «fuori dall’ordinario» dell’incomunicabilità generata dalla pandemia

Le campagne del Lodigiano come il deserto del New Mexico: con il cortometraggio “Universo” il giovane regista Andrea Granata trasforma Mairago in Roswell e la storia d’amore tra un astronomo e un’aliena simboleggia l’incomunicabilità durante la pandemia. Valorizzare il nostro territorio con le sue opere è qualcosa che il 25enne di Castiraga Vidardo aveva già iniziato con il suo primo cortometraggio, “Tempio”, dedicato al Tempio dell’Incoronata di Lodi e uscito nel 2019, ma con questo nuovo lavoro - seconda e per ora ultima sua opera dedicata alla provincia di Lodi dato che è in procinto di trasferirsi in Australia - ha voluto portarlo ad un altro livello. “Universo” è infatti un lavoro sperimentale, caratterizzato da atmosfere oniriche. Le riprese sono state realizzate a giugno 2021, all’Osservatorio astronomico del Lodigiano, a Mairago e nella campagna circostante e lo scorso 1 luglio il lavoro è sbarcato su YouTube. «Non l’ho ancora sponsorizzato ma solo diffuso in modo “locale” e a tanti è piaciuto - racconta Andrea Granata -. L’idea era di fare qualcosa fuori dall’ordinario».

Leggi di più sul “Cittadino” in edicola giovedì 4 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA