Oliviero Ferri, il viaggio tra le emozioni di «un fotografo per passione»
Oliviero Ferri posa all’ingresso della mostra

Oliviero Ferri, il viaggio tra le emozioni di «un fotografo per passione»

La personale dell’autore di Borghetto resterà aperta fino al 20 maggio allo Spazio Bipielle di Lodi

Si sa già che non venderà neppure una delle oltre 150 fotografie esposte nella sua personale allo Spazio Tiziano Zalli di Bipielle Arte. Ma per scelta, indicata nei cartelli lungo il percorso. Perchè da sempre il borghettino Oliviero Ferri non si separa dalle sue immagini, ciascuna divenuta memoria dell’unicità di un incontro con una persona, un luogo, un allinearsi di accorgimenti tecnici spesso a lungo cercato; o con un’emozione, che insieme agli altri elementi confluisce nel “clic” decisivo. E perchè Ferri è un «fotografo per passione», così si definisce e così lo ha definito Annalisa Levati presidente della Biblioteca di Borghetto Lodigiano, presentando venerdì scorso la mostra insieme al concittadino Paolo Forti, assessore alla cultura.

La mostra  di Oliviero Ferri

La mostra di Oliviero Ferri

La mostra di Oliviero Ferri

La panoramica lodigiana alterna spazi affollati ad altri che concedono all’immagine il doveroso respiro capace di lasciarne sprigionare le caratteristiche di colore e di luce, di inquadrature, di scelte tecniche e di contenuti: un allestimento che rispecchia comunque la fitta relazione di “Oliver” con l’apparecchio fotografico, con la varietà e l’intersecarsi di temi che hanno catturato il suo spirito curioso.

Non è però solo passione, quella che gli permette di bilanciare il peso delle composizioni o di catturare il “quid” della luce che fa la differenza tra lo scatto amatoriale e quello derivato invece da quarant’anni di inquadrature. I visitatori sono accolti dalla carrellata di personaggi del piccolo e grande schermo nazionale, come Mike Bongiorno e Alberto Sordi, emblematica degli esaltanti anni Ottanta quando Ferri collaborò per celebri trasmissioni. Poi i sorrisi delle Miss Italia e i viaggi fatti in giro per il mondo, e le architetture, immortalate con l’uso del banco ottico. Oliviero Ferri è un fotografo della realtà, questa è forse la definizione più pertinente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA