Dieci artisti e il mondo della bicicletta: tutti i colori dell’arte... su due ruote
Un particolare di un’opera di Max Orsini

Dieci artisti e il mondo della bicicletta: tutti i colori dell’arte... su due ruote

Venerdì (ore 18) la vernice della collettiva all’Officina di San Donato, al capolinea della metropolitana

Dieci artisti di caratura nazionale, una tematica: la bicicletta. Quale luogo migliore per una simile retrospettiva di un locale a cavallo tra il bar e la ciclofficina? Venerdì apre all’Officina di San Donato, al capolinea della metropolitana, la mostra “Strange bikes”. Un’iniziativa che si inserisce all’interno del cartellone “L’officina dell’arte”, che vede il caffè di piazza IX Novembre 1989 ospitare, a rotazione, una serie di mostre con l’obiettivo di portare opere d’arte e stilemi artistici all’interno di un luogo di transito quotidiano. Il vernissage della nuova mostra, curata da Mariano Bellarosa e aperta fino al 31 luglio, si terrà alle 18 di domani.

Tra gli artisti coinvolti, lo studioso di controculture di Viareggio Vittore Baroni, il poeta visivo veronese Lancillotto Bellini, il fotografo napoletano Alfonso Caccavale. E ancora Adolfina De Stefani, Ruggero Maggi e il sandonatese Max Orsini. La mostra è visitabile durante gli orari di apertura del bar (da lunedì a venerdì dalle 7 alle 19.30, sabato dalle 9 alle 18).


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola giovedì 10

© RIPRODUZIONE RISERVATA