Dentro la fucina di Dinìn con i “Canti di Villasanta”
La poetessa lodigiana Ada Negri

Dentro la fucina di Dinìn con i “Canti di Villasanta”

Pmp pubblica dieci poesie di Ada Negri preparatorie alla raccolta “Vespertina”

Per gli appassionati di Ada Negri, e di Ada Negri poetessa - visto che la celebre “Dinìn è stata anche ottima (e forse migliore) autrice in prosa - questo libriccino è una “chicca” da non perdere: al suo interno, infatti, figurano i testi originari di dieci componimenti usciti poi con varianti più o meno significative all’interno della raccolta Vespertina. Il dono, l’ultima sovrintesa personalmente dall’autrice e pubblicata da Mondadori nel 1943. Stiamo parlando di Fra le carte di Ada Negri. I Canti di V illasanta, agile volume confezionato da Cristina Tagliaferri e pubblicato da Pmp Edizioni con la prefazione di Tino Gipponi.

La copertina del volume

La copertina del volume

La copertina del volume

La curatrice, apprezzata studiosa dell’opera della scrittrice lodigiana, ha “scovato” nel Fondo Ada Negri della Fondazione Banca Popolare di Lodi i testi originari delle liriche poi confluite in Vespertina e le collaziona qui per i lettori, offrendo - a lato - anche la versione definitiva dei testi onde permetterne il confronto. Il volume edito da Pmp si fregia anche delle riproduzioni fotografiche dei brani originali, offrendo così un’occasione preziosa ai lettori di osservare direttamente e “toccare con mano” anche la grafia della scrittrice di Stella mattutina.

Fra le carte di Ada Negri -
“I Canti di Villasanta”
A cura di Cristina Tagliaferri
Pmp Edizioni, Lodi, pp. .45, 10 euro


© RIPRODUZIONE RISERVATA