Darin, fenomeno del pop svedese con dentro un’anima lodigiana
Darin

Darin, fenomeno del pop svedese con dentro un’anima lodigiana

L’etichetta di Dario Raimondi Cominesi porta in Italia l’artista che sta spopolando le classifiche

Circa il 25% dei brani al primo posto nella classifica Billboard hot 100 arriva dalla Svezia. Un’onda musicale che arriva da Nord e pare inarrestabile. E tra i nuovi fenomeni musicali un posto d’onore spetta a Darin, artista di origine curda ma nato a Stoccolma che da anni domina le classifiche in patria. Il suo “sound” internazionale ha scatenato l’interesse dei discografici e, in Italia, Darin potrà contare sull’appoggio di Energy Productions, l’etichetta indipendente fondata nel 1982 dal lodigiano Dario Raimondi Cominesi.

«Siamo riusciti a ottenere un’esclusiva per l’Italia – racconta Dario Raimondi Cominesi - e abbiamo lanciato il brano che secondo noi poteva essere perfetto per i gusti del nostro pubblico e più vicino alla sensibilità italiana. La promozione del singolo è partita da poco: abbiamo aspettato il momento ideale, perché si tratta di un brano che suona primaverile/estivo, andiamo verso la bella stagione e quindi avrà il tempo di “carburare”. La collaborazione con Darin proseguirà anche in futuro, sul tavolo abbiamo già altri demo. Puntiamo molto su di lui».


© RIPRODUZIONE RISERVATA