Case e libri, le suggestioni di Chiarenza  per il nuovo spettacolo degli Archetipi

Case e libri, le suggestioni di Chiarenza

per il nuovo spettacolo degli Archetipi

L’artista torna alle origini della sua esperienza teatrale e realizza per il gruppo guidato da Camuri oggetti scenici che sorprendono lo spettatore

Si chiamerà “Risvegli” il nuovo spettacolo del Laboratorio degli archetipi guidato da Giacomo Camuri. A collaborare con il laboratorio è anche l’artista Marcello Chiarenza che proprio da Lodi aveva dato il via alla sua attività culturale, nel campo dell’arte visiva e scenica.

In questi giorni il gruppo sta preparando gli oggetti scenici, case che si spostano e libri che si illuminano e molto altro ancora.

Lo spettacolo, i cui dettagli saranno svelati a settembre, è realizzato in collaborazione con la Camera del lavoro di Lodi, che ha messo a disposizione anche gli spazi.

Camuri e Chiarenza vogliono intervenire in merito alle dichiarazioni fatte qualche giorno fa da Vittorio Vaccaro e Francesco Milanesi: «Se il teatro a Lodi può avere uno sviluppo - dicono il direttore del Laboratorio degli archetipi e l’artista -, bisogna tornare a guardare alle origini delle Vigne, a ricalcare le feconde esperienze lodigiane, guardare alle feste di Santa Lucia, ai Carnevali, agli spettacoli di piazza portati avanti a partire dagli anni '80 dal Laboratorio» e che hanno offerto lo spunto per la realizzazione del teatro circo che Chiarenza ha portato in tutta Europa.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 31 luglio 2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA