Band in gara, un’occasione per la musica indipendente
Luca Sammartino, a sinistra, con Fabio Rossi di Divisione Musica

Band in gara, un’occasione per la musica

indipendente

Il network 0371 Music ha presentato a Lodi il contest “Plug N’ Play”

«Non puoi innescare un fuoco senza una scintilla», cantava Bruce Springsteen in Dancing in the dark: il music contest Plug ’N’ Play vuole rappresentare la scintilla che riaccenda la musica indipendente nel lodigiano. Il concorso per le band emergenti, promosso dal network musicale 0371 Music, è stato presentato sabato pomeriggio, presso il music store Divisione Musica di viale Torino 3, a Lodi.

A raccontare le modalità del contest Luca Sammartino, responsabile comunicazione di 0371 Music: «L’idea è mia e di Marco Fapani: ci siamo resi conto, nella nostra esperienza da musicisti, che mancano punti di riferimento per la scena musicale indipendente lodigiana e italiana. La peculiarità del contest è quella di voler mettere gli artisti nelle condizioni ideali per suonare, con tutta la backline e il supporto necessario. Molti contest nascono solamente per fare la marchetta ai propri prodotti: non è questo il caso, perché pensiamo che sia giusto dare il giusto valore agli artisti, premiandoli tutti per la partecipazione».

Le iscrizioni sono gratuite e aperte a tutte le band con componenti di età fra i 18 e i 35 anni (massimo 8 elementi), con almeno un brano inedito. Non sono ammesse cover band e tribute band e nemmeno band via major. Le selezioni prevedono esibizioni da dieci minuti in acustico, presso Divisione Musica: le venti band che passeranno questa prima fase proseguiranno con le qualificazioni live. Queste si terranno al Doc Holliday di via Groppi, a Codogno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA