A Leo Nucci il premio internazionale Maria Callas

A Leo Nucci il premio internazionale Maria Callas

Il grande baritono lodigiano oggi, martedì 2 agosto, riceverà a Verona un prestigioso riconoscimento alla carriera

Dice di volersi godere la “pensione”, ma oggi sarà a Verona per ricevere il premio internazionale Maria Callas. Il baritono lodigiano Leo Nucci incassa un altro prestigioso riconoscimento alla carriera che lo ha visto protagonista indiscusso da decenni nei maggiori teatri d’opera del mondo: «Ho ricevuto molti messaggi di complimenti – commenta Nucci -; io non sono uno che cerca la vetrina, ma devo dire che mi fa piacere». Nessuna nostalgia, comunque, per le luci della ribalta, che il grande baritono ha salutato per l’ultima volta nel settembre scorso a Firenze con una memorabile Traviata diretta da Zubin Mehta, con la regia di Davide Livermore, dove si alternava con Placido Domingo nel ruolo di Germont. «Devo dire – ammette poi con un pizzico di vanità – che in quell’occasione ero in gran forma; e infatti molti, compreso il mio amico Zubin Mehta, mi hanno chiesto di continuare. Ma io non ho dubbi: preferisco finire la mia carriera lasciando un bel ricordo». Ma il teatro non lo abbandona: nei prossimi mesi sarà ancora protagonista in regia.

Leggi di più sul “Cittadino” in edicola martedì 2 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA