In fuga sulla via Emilia con un’auto rubata, presi

Tavazzano, si tratta due 20enni resisi protagonisti di una serie di pericolosi sorpassi

In fuga sulla via Emilia con un’auto rubata, presi

Un rocambolesco inseguimento della polizia locale dell’Unione nord Lodigiano è andato in scena venerdì mattina intorno alle ore 11, lungo la via Emilia: dopo aver individuato una Smart for two che eseguiva sorpassi pericolosi, una pattuglia con il comandante Pierantonio Spelta si è subito messo sulle tracce del mezzo. Alla guida due giovani intorno ai 20 anni, tra l’altro già conosciuti alle forze dell’ordine. Dopo aver accelerato la marcia in maniera pericolosa, rischiando di coinvolgere le automobili in transito, i due hanno proseguito la fuga sulla tangenziale in direzione Lodi Vecchio per poi effettuare un’inversione di marcia lungo la variante esterna che porta al cimitero di Tavazzano con Villavesco.

Dopo essersi infilati in una via chiusa all’interno del centro abitato, i due hanno abbandonato l’automobile, e l’inseguimento è proseguito a piedi.

Effettuate le comparazioni dopo il riconoscimento, la polizia locale con la collaborazione degli uffici del Comune di Tavazzano con Villavesco, ha potuto rintracciare i due giovani nelle loro abitazioni: l’automobile, che è stata sequestrata, risultava essere stata rubata ed ora è in corso un’indagine da parte della polizia locale dell’Unione nord Lodigiano sezione giudiziaria. Grazie all’operazione avvenuta in emergenza, fortunatamente nessuna altra persona è stata coinvolta.

I due ventenni sono stati denunciati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA