A Borghetto tutto pronto per ripartire: sarà la prima fiera “autunnale”

Gli organizzatori non hanno voluto rinunciare, appuntamento nel week end dal 16 al 18 dicembre. Martedì uno speciale sul Cittadino

A Borghetto tutto pronto per ripartire: sarà la prima fiera “autunnale”
La presentazione della Fiera di Borghetto nella sede di Bcc Centropadana a Lodi (Ribolini)

Una scelta impegnativa, anche sofferta per certi versi, ma inevitabile, per il bene di un paese e di un territorio che ha voglia di riprendere a vivere anche le proprie tradizioni. Dopo cinquanta edizioni di Fiera di Borghetto a maggio, la terza ondata di Covid rischiava di far saltare un altro anno, ma a trovare una soluzione sono stati la volontà di qualche volontario “eroe”, di tanti espositori, dei consueti sponsor che non hanno abbandonato l’evento e dei partner istituzionali. Ma anche di un pizzico di “folle” coraggio. E così, l’appuntamento si rinnoverà il prossimo 16, 17 e 18 settembre, con un ricco programma di stand, eventi, momenti di aggregazione e divertimento per tutti.

«Quest’anno è particolare - ha detto il sindaco Giovanna Gargioni, in rappresentanza del Comune che, insieme alla Pro loco, organizza l’evento -. Cancellare la fiera sarebbe stato come dare una falciata alle nostre tradizioni, una mancanza di rispetto ai nostri volontari della Pro loco, che sono degli eroi, e a quello spirito del lavoro e della socializzazione che non è mai mancato».

A sostenere questa scelta di organizzare comunque la fiera, anche se in un periodo diverso, è stata la Provincia, è stato un bando di Regione Lombardia (rappresentata da Pietro Foroni, assessore regionale al Territorio e Protezione Civile e dall’assessore allo Sviluppo economico Guido Guidesi) che ha permesso un’erogazione di 30mila euro, e poi sicuramente la Bcc Centropadana, che ha integrato la Bcc di Borghetto Lodigiano, ma ha continuato a voler rappresentare il punto di riferimento che la piccola banca locale era sempre stata per questo evento., come ha evidenziato il presidente della Bcc Angelo Boni.

Anche grazie ai sostenitori è stato possibile, come ha evidenziato Diego Bonà, presidente della Pro Loco, continuare a mantenere la fiera gratuita, senza alcun biglietto d’ingresso. Ha raccontato: «Questa fiera è la risposta alle persone che hanno lavorato da sempre per questo evento, alcuni dei quali non ci sono più; e poi agli espositori. Perché noi organizzatori poniamo soltanto le basi, ma sono gli espositori a fare la fiera».

Il programma della fiera è presente sul sito www.fieraborghetto.it, ma il prossimo martedì sarà presente uno speciale all’interno del «Cittadino», che è partner della manifestazione da sempre. Nello speciale sono approfonditi i vari appuntamenti con tanto di interviste agli organizzatori e ai partecipanti a questo appuntamento che contribuisce ad arricchire l’offerta del territorio in questo autunno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA