Il Pd spaccato verso le elezioni di Brembio: Sozzi e Fusar Poli si schierano

Dopo la lista di Oriana Ghidotti arriva anche la squadra dell’ex sindaco

Il Pd spaccato verso le elezioni di Brembio: Sozzi e Fusar Poli si schierano

Disponibilità, ascolto, partecipazione, fiducia: sono le parole chiave sottolineate dal gruppo “Riaccendiamo Brembio Insieme” che sabato pomeriggio al centro sportivo di Brembio ha presentato il suo progetto in vista delle elezioni amministrative 2023. Nessuna indiscrezione sul nome del candidato o della candidata alla carica di sindaco: la lista sarà presentata nelle prossime settimane. Il portavoce Giuseppe Sozzi (ex sindaco di Brembio) e la coordinatrice del progetto Margherita Fusar Poli hanno illustrato invece quali sono le priorità della lista: la scuola, con il ripristino dello scuolabus; le associazioni, con la ripresa della collaborazione; i servizi sociali, con aiuti mirati alle famiglie e ai fragili; l’ambiente, con l’avvio di una comunità energetica; la viabilità, con la risoluzione del disastro di via Monte Grappa; la sicurezza, con progetti di rete; lo sport, con incentivi per praticarlo e sistemazione del centro sportivo. Sozzi e Fusar Poli però si sono anche tolti qualche “sassolino” dalla scarpa a livello politico.

Entrambi infatti sono iscritti al Partito Democratico ma non hanno risparmiato critiche al modus operandi del Pd brembiese. «Non siamo la brutta copia di niente, non siamo alternativi a nessuno, noi siamo per qualcosa, per riaccendere Brembio - ha detto Sozzi -, siamo noi, con la nostra storia e tutti sanno chi sono ed io non rinnego la mia identità: certo, non posso collaborare con chi non ha piacere - ha sottolineato - e se oggi siamo qui per ricostruire Brembio dopo il commissariamento dell’amministrazione Tonani è anche perché questo fallimento è figlio di incomprensioni: io non ho mai voluto e non voglio posti, io ho un’esperienza amministrativa e una competenza professionale nella pubblica amministrazione da mettere a disposizione del paese e lo sto facendo con questo gruppo di persone, fatto da chi ha avuto esperienze amministrative e giovani alla prima esperienza». Sozzi ha concluso: «Non basta vincere le elezioni, ripartire dopo un commissariamento è difficile». Fusar Poli ha aggiunto: «Io sono iscritta al Pd e non posso che rammaricarmi del fatto che di fronte alla disponibilità che Giuseppe ha dato non ci sia stata neppure la voglia di mettersi intorno a un tavolo, abbiamo mantenuto la porta aperta fino alla fine». Poi, una settimana fa, la presentazione della lista Brembio Unita e Solidale, guidata da Oriana Ghidotti e appoggiata dal Pd.

«Noi però siamo una delegazione di un gruppo più ampio fatto di persone che hanno la mission di riaccendere Brembio e crediamo che per farlo l’amministrazione debba riprendersi il ruolo di regia e che il comune debba essere inclusivo», conclude Fusar Poli, affiancata da Emilio Sabbioni, Giorgio Marazzi, Fausto Capelli e Riccardo Calzari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA